Tutto quello che fate per l’igiene è sbagliato! #2

e6c7e1da713de2b1f52ee10e40a69aafFobici fermatevi, non andate avanti con la lettura di questo post. Lo dico per il vostro bene. Il rischio è che vengano minate le vostre già scarse certezze riguardo le strategie e le manovre e da mettere in atto per mantenere tutto lindo e pulito intorno a voi. Lo faremo in 10 punti, dando Ovviamente voce ai nostri amici Scienziati, Paciocconi e non. Qui abbiamo presentato i primi cinque, oggi vi proponiamo gli ultimi.

 6. Apparecchi ortodontici e dentiere sono un ricettacolo di quantità infinite di schifezze batteri, compresi certi assai pericolosi. In questi casi la soluzione è però a portata di mano: puliteli bene, che vi costa?

7. La regola dei cinque secondi non esiste. Peccato. Mi riferisco all’idea che se cade qualcosa sul pavimento e lo si raccoglie in un batter d’occhio resta immacolato. È stato infatti dimostrato che il 99% dei batteri si trasferisce immediatamente sul cibo caduto sul pavimento. Sono più pericolosi i pavimenti con moquette o tappeti, mentre i cibi a maggiore contenuto di sale o di zucchero si contaminano più lentamente.

8. Voi non avete nemmeno la più pallida idea di quante schifezze si annidino nel vostro ombelico! Degli Scienziati, ravanando dentro 60 ombelichi disponibili, hanno riscontrato la presenza di 2368 specie diverse di batteri, di cui 1458 completamente nuovi per la Scienza [possibile?]. Certi addirittura erano stati precedentemente trovati solo in Giappone. Ma questo non ci stupisce: si sa quanto amino viaggiare i giapponesi! 😆

9. Lo shampoo quotidiano è da evitare. Una dermatologa della Columbia University ha infatti spiegato che se si lavano i capelli tutti i giorni si rimuove il sebo naturale, per cui le ghiandole, per compensarne la riduzione, ne producono in quantità sempre maggiori. E non si finisce più. Questo vuol dire che quelle persone che vanno in giro con i capelli sempre unti e bisunti stanno in quello stato perché se li lavano tutti i giorni? 😉

10. E vogliamo tralasciare i batteri che infestano le lenti a contatto? Non sia mai detto!  Secondo gli Scienziati, praticamente nessuno se ne prende cura come sarebbe necessario. Non bisogna infatti sciacquarle con l’acqua del rubinetto, riusare per più giorni la stessa soluzione e utilizzare troppo a lungo il medesimo contenitore che comunque deve essere tutti i giorni decontaminato lavato e soprattutto asciugato.

Avete preso nota?

Annunci

Informazioni su laura

rinunciare all'animosità significa diventare liberi

4 Risposte a “Tutto quello che fate per l’igiene è sbagliato! #2”

  1. Ma sai che quella dei capelli già la sapevo? Più li lavi più saranno sporchi… Certo che a volte però è proprio difficile aspettare!!

  2. Posso dire di aver visto contenitorei per lenti a contatto con il bordo verde di muffa e il cliente/portatore con l’occhio rosso!!! 😦

    Per non parlare delle unghie che, sotto in punta, contengono abbastanza sporco da fermare 10 movimenti di orologi meccanici? 🙂

    Daniele Vanoncini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: