Fotografia della Storia o Storia della Fotografia. Gli anni di piombo

anni di piomboSono stati anni bui e tempestosi, parafrasando Snoopy.

Anni di contrasti, contraddizioni, verità mai svelate, disinformazione e propaganda, paura e incertezza.

Sono stati anni di terrore, eversione, stragi. Strategia della tensione e leggi speciali. Sequestri di persona, attentati, centinaia e centinaia di morti e feriti, migliaia di denunce e condanne per migliaia di anni.

Secondo le parole del giudice per le indagini preliminari di Savona Fiorenza Giorgi in un decreto del 1990, “dal 1969 al 1975 si contano 4584 attentati, l’83% dei quali di chiara impronta della destra eversiva (cui si addebitano ben 113 morti, di cui 50 vittime delle stragi e 351 feriti), la protezione dei servizi segreti verso i movimenti eversivi appare sempre più plateale”.

Erano gli anni di piombo. Così è stato chiamato il periodo che comprende gli anni Settanta e che travolse, oltre l’Italia, anche altri paesi europei, in particolare la Germania Ovest.

Non ho titolo né competenza per entrare nel merito dei tragici avvenimenti di quegli anni, rimando agli storici che se ne sono occupati. Qui mi limito a proporvi la fotografia che è diventata di fatto l’icona degli anni di piombo. Fu scattata a Milano il 14 maggio del 1977 e ritrae Giuseppe Memeo che punta la pistola verso la polizia durante una manifestazione.

Per leggere le puntate passate e future (è possibile anche questo nel Blog delle Ragazze 😉 ) cliccate sull’argomento “Storia della Fotografia” alla fine del post.

Annunci

Informazioni su laura

rinunciare all'animosità significa diventare liberi

5 Risposte a “Fotografia della Storia o Storia della Fotografia. Gli anni di piombo”

  1. E non bisogna dimenticare il “nostro” Tano D’Amico… 🙂

  2. Troppe volte ce la dimentichiamo, la nostra storia recente. Per non dimenticare mi permetto di citare per la millesima volta i Virginiana Miller e la loro splendida “Anni di piombo”:

    B:

  3. Ciao, sono una follower di PatriziaPhoto e sono passata a curiosare sul tuo blog. Molto interessante davvero, complimenti!
    Se ti va, puoi curiosare anche tu nel mio blog fotografico e dirmi cosa ne pensi. L’indirizzo è:
    http://mimisscratch.wordpress.com/
    Ciao! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: