Time e Newsweek: guerra di copertine

oj-simpson-coversSe è vero che una foto parla più di mille parole, ancor di più sarà vero per una foto manipolata.

Protagonista della storia che raccontiamo oggi è una fotografia dell’ex giocatore di football americano O. J. Simpson.

Ricorderete senz’altro che venne accusato e processato per gli omicidi della ex moglie e di un amico di lei avvenuti il 13 giugno 1994. Seguirono altre vicissitudini, inseguimenti in diretta TV, assoluzioni e condanne, ma a noi interessa la storia della sua foto segnaletica scattata dalla polizia.

Visto il clamore scatenato dalla vicenda, quella fotografia venne messa pochi giorni dopo sulla prima pagina di Time con il titolo “Una tragedia americana”. Sfortuna volle che anche Newsweek scegliesse la medesima immagine per la sua copertina e fu facile, grazie al confronto, scoprire che quella di Time era stata manipolata in modo da far apparire il volto di Simpson assai più scuro che nella realtà. Non ci volle molto perché si alzasse la protesta di coloro che vedevano nell’intensificazione del colore nero l’intento di enfatizzare l’aspetto minaccioso dell’uomo e di demonizzarlo con un sottostante atteggiamento razzista.

A tutto questo Time reagì nel numero successivo con una spiegazione tesa a giustificare la testata e l’autore dell’alterazione, Matt Mahurin, il quale negò qualunque intento razzista e raccontò di aver solo voluto rendere l’immagine più artistica e interessante. Ma ancora prima delle scuse venne immediatamente cambiata la copertina incriminata creandone una analoga, ma con una diversa fotografia di Simpson. In definitiva, solo gli abbonati ebbero in mano il fascicolo originale.

new cover

Annunci

Informazioni su laura

rinunciare all'animosità significa diventare liberi

4 Risposte a “Time e Newsweek: guerra di copertine”

  1. “Ah ma questo è niente” (mantra dei soldati americani in Vietnam). Quando, ere geologiche e psicologiche fa, mi occupavo anche della ricerca immagini per un mensile, poteva capitare che di un dato evento c’era LA foto, ma al caporedattore non piaceva; allora se ne metteva una che mostrava tutt’altro ma faceva il giusto effetto.

  2. Come quando nei nostri telegiornali superpartes (naturalmente ironico) mettono le foto più ridicole degli “avversari”. Neanche all’asilo nido…
    Comunque la foto, oltre ad essere troppo scura, sembra anche un po’ antica, consumata, come quelle che si trovano nei vecchi fascicoli. Non so, a me pare così…
    Mchan

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: