Fotografia della Storia o Storia della Fotografia. Il mostro di Loch Ness

NessiephotoLa foto in alto, scattata dal chirurgo Robert Kenneth Wilson il 19 aprile 1934, fu pubblicata sulla prima pagina dello Scottish Daily Record. Era finalmente la prova tanto attesa dell’esistenza della misteriosa creatura, per gli amici Nessie, che secondo molti aveva scelto come dimora quel tranquillo lago scozzese.

La prima testimonianza sul mostro risale però al 565, quando un monaco assicurò di aver fatto la straordinaria esperienza di averlo visto strisciare fuori dalle acque e divorare un poveraccio che aveva avuto la ventura di trovarsi nel posto sbagliato nel momento sbagliato. Riuscì a metterlo in fuga con la sola preghiera. L’avesse fatto un po’ prima avrebbe almeno avuto un testimone vivente della sua impresa.

Gli avvistamenti cominciarono a moltiplicarsi dagli anni Trenta in poi così come le fotografie che avrebbero dovuto testimoniare l’esistenza del mostro, rivelatesi via via o false o non significative.

L’ultimo in ordine di tempo a proclamare il successo di 25 anni di ricerche è stato lo scorso anno lo skipper scozzese George Edwards che si vanta di aver dedicato 78 mila ore della propria vita alla caccia al mostro [e se si facesse una vita sua?]. Nemmeno a dirlo, la fotografia che ha scattato non è stata sufficiente a provare l’esistenza di Nessie. Tutto da rifare pover uomo.

Per leggere le puntate passate e future (è possibile anche questo nel Blog delle Ragazze 😉 ) cliccate sull’argomento “Storia della Fotografia” alla fine del post.

Annunci

Informazioni su laura

rinunciare all'animosità significa diventare liberi

7 Risposte a “Fotografia della Storia o Storia della Fotografia. Il mostro di Loch Ness”

  1. Poveretto… L’unico mostro che si fa i fatti suoi, e nessuno che lo lasci in pace!

  2. Qualche anno fa, l’autore di questa contestata fotografia ha ammesso che era un falso.

    Il che però non chiude la questione, dato che il mostro era noto da ben prima, appunto.

    • Quanto ti piacerebbe diaccae’ che Nessie esistesse davvero?

      • ma ESISTE: in infiniti libri (fisici, esistenti), illustrazioni (c.s.), film (c.s.), ipotesi… tutte queste cose fanno parte dell’universo, e quindi esistono, e tutte ruotano attorno al ‘concetto’ di Nessie. se poi si troveranno anche degli esemplari biologici, sarà un tassello in più.

  3. A me la storia di questo dinosaurone acquatico mi ha sempre affascinato. Magari ad un certo punto Nessie sara’ morto o al limite sara’ diventato piu’ discreto ed ha deciso di non essere piu’ avvistato. Ve lo faro’ sapere se un giorno andro’ a passeggio sulle rive del suo lago 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: