Improbabilità. Le foto di Giuseppe Colarusso

A un primo sguardo la serie di fotografie Improbabilità di Giuseppe Colarusso mi ha fatto ripensare al Catalogo degli Oggetti Introvabili di Jacques Carelman, pubblicato a puntate dalla gloriosa rivista di fumetti e altro Il Mago negli anni Settanta (che ne sapete voi giovincelli!). Tra le tante stranezze non posso dimenticare l’incudine da viaggio, indispensabile accessorio che il Marito mi accusa di portare sempre con me ogni volta che prova a sollevare la mia valigia.

Poi guardando con più attenzione le fotografie di Colarusso, ti accorgi che sono ben altro e molto di più che la rappresentazione di oggetti improbabili. Sono piuttosto dei paradossi che fanno sì sorridere, come spiega l’Autore, ma che rappresentano anche un invito a riflettere. Prendete per esempio quella con i tre bicchieri trasparenti uno dei quali nasconde una pallina la cui posizione deve essere indovinata. Non vi evoca l’insofferenza che sempre più proviamo nel vedere tanti uomini pubblici che fanno il gioco delle tre carte e il bisogno di trasparenza che per fortuna sta dilagando tra le persone? Altri temi, secondo me, sono i ritmi vorticosi della vita, quello che mangiamo, come ci prendiamo cura della nostra salute, la sensazione di sicurezza e tanti altri.

Nei suoi lavori Colarusso parte da oggetti familiari, li fa passare attraverso la sua creatività e li trasforma in qualcosa di diverso, di originale, tanto che ci vuole qualche secondo per comprendere dove sta il gioco. In questo modo ha creato una collezione di oggetti immaginari, improbabili ma non necessariamente impossibili, che danno vita a un surreale mondo parallelo dove c’è spazio anche per l’ironia.

Vi proponiamo una selezione di fotografie nella galleria che segue (clic per ingrandire), ringraziando l’Autore per averle messe a disposizione del blog. Questo è il suo sito dove potrete godervi le altre serie fotografiche da lui realizzate.

Annunci

Informazioni su laura

rinunciare all'animosità significa diventare liberi

2 Risposte a “Improbabilità. Le foto di Giuseppe Colarusso”

  1. >indispensabile accessorio che il Marito mi accusa di portare sempre con me ogni volta che prova a sollevare la mia valigia

    Cfr. la fuga di Luke Skywalker e della Principessa Leila in “Balle Spaziali” di Mel Brooks 😆

    A parte gli scherzi, supercomplimentissimi a Giuseppe Colarusso: geniale! Opere degne del grande Bruno Munari. Aggiungo subito il suo sito alla mia oista di preferiti.

  2. Belle, davvero geniali! A me hanno ricordato un libro che mi ha appassionato i primi anni della mia attività lavorativa: “La caffettiera del masochista” di D.A.Norman. Era un po’ un’icona per noi giovani progettisti del software.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: