Dopo lo Shabbes Goy* arriva il Pesach Goy!

Riceviamo da Sergio e volentieri pubblichiamo.
VENDESIFinalmente Pesach, la Pasqua ebraica, è terminata. Abbiamo superato anche il giorno aggiuntivo di festività che “tocca” agli ebrei della diaspora. E le nostre pance possono tornare a riposare dopo otto giorni di gonfiore e flatulenze legate al consumo obbligato di pane azzimo.
Ma prima che questa festività torni definitivamente nel cassetto delle ricorrenze ebraiche e in attesa che ci si ripresenti puntuale l’anno prossimo, ritengo utile e necessario soddisfare una curiosità che sicuramente ha attanagliato le vostre menti in questa settimana: che fine fa tutto il chametz (cibi lievitati tassativamente proibiti durante Pesach) dello Stato di Israele nella settimana di festa? Come in tutte le famiglie ebraiche, poco prima che entri la festa, deve essere venduto (a un non-ebreo).
Poiché è assolutamente vietato anche solo possedere cibi lievitati nel periodo di Pesach anche lo Stato di Israele, come entità, deve necessariamente sottostare a questa regola. Solo che se nel caso di una famiglia la vendita del chametz riguarda qualche avanzo di farina o altro alimento proibito (perché nelle settimane precedenti guai ad acquistare altro potenziale chametz e comunque tutti giù a finire o a consumare il più possibile di quello che è rimasto in casa). Lo Stato di Israele deve gestire tutte le riserve di farina e cibarie varie di tutti i ministeri, dell’esercito, delle mense ecc. ecc. In poche parole quintalate e quintalate di chametz.
Da quindici anni il direttore acquisti di un grande albergo di Gerusalemme, un arabo-israeliano, si prende l’onere di acquistare tutto il chametz che lo Stato di Israele, tramite il rabbinato centrale, deve vendere.
Questo Pesach-Goi fa un vero affare! Per una settimana l’anno è di fatto l’uomo più ricco di Israele.
Viene stipulato difatti un vero e proprio contratto con cui lo Stato vende all’arabo-israeliano per 5.000 dollari il chametz, il cui valore è stimato in circa 150 milioni di dollari. Questa persona diviene proprietaria effettiva di tutto questo Ben di Dio. Lo deve custodire, può effettuare controlli e ispezioni. Al termine della festa, ovviamente, si impegna a rivendere allo Stato tutto quello che aveva acquistato.
E così si va avanti ogni anno, prima e subito dopo Pesach.
* Per Shabbes Goy si intende la persona non ebrea (goy, appunto) che di sua spontanea volontà, senza che gli venga espressamente richiesto, compie azioni proibite agli ebrei durante il riposo dello shabbat.
Annunci

5 Risposte a “Dopo lo Shabbes Goy* arriva il Pesach Goy!”

  1. Che interessante curiosità!
    Non mi ero mai posto il problema, in effetti.

  2. Beh… aldilà del costo del chametz dello stato d’Israele… mi domando: ma quanto tempo ci avranno messo dopo Pesach a rimettere a posto tutto il cibo che era stato venduto? Perchè io, che in confronto ne possiedo solo modicissime quantità… ancora non ho finito! Ed è tutto il giorno che ci lavoro!

    • Non è necessario spostare il Chametz da dove si trova. La proprietà è del non ebreo per quella settimana (8 giorni fuori da Israele) anche se di fatto non ne ha il possesso.
      Il chametz va solo nascosto per evitare di vederlo, mi pare…. magari semplicemente chiudendo l’armadio in cui si trova…..Forse per non rischiare di cadere in tentazione che si sa…. è l’unica cosa a cui non si può resistere….

      • E’ quello che dico tutti gli anni ad ALicE: basta fare come i supermercati in Israele che semplicemente coprono con un gran telone le corsie con la merce proibita.

  3. Sono un ignorantone in materia, ma penso che la soluzione stia in questo documento che ho trovato a quest`indirizzo http://moked.it/files/2009/03/delega-vendita-chametz.pdf (o no?):

    Delega per la vendita del chametz
    Il sottoscritto
    __________________________________________________________________________________
    __________delega il Rabbino Capo di Roma, affidandogli per questo pieni poteri, ad eseguire in sua
    vece ed a suo nome:
    • La vendita di tutto il chametz di cui consciamente o inconsciamente sia in possesso secondo la
    definizione della Torah e delle leggi rabbiniche: chametz, chametz dubbio ed ogni sorta di materiale
    contenente chametz, incluso il chametz che tende ad indurire e ad aderire alla superficie interna
    degli utensili.
    • La vendita di animali vivi che abbiano mangiato chametz o altro cibo contenente chametz.
    • L’affitto dalle ore 11,35 dell’8 aprile fino alle ore 20,50 del 16 aprile di ogni luogo posseduto o di cui si
    abbia l’usufrutto in cui si trovi chametz ed in particolare gli immobili situati in (indicare le proprie
    residenze, anche quelle secondarie e usate per le vacanze)
    __________________________________________________________________________________
    ________________________Lo stesso Rabbino ha il pieno diritto di vendere o affittare nel modo che
    ritenga opportuno o necessario nei termini e con le formule del contratto generale, che verra da lui
    compilato, per la vendita del chametz, contratto che deve considerarsi parte integrante di questa
    delega.
    Il sottoscritto affida altresi allo stesso Rabbino i pieni poteri e l’autorita di scegliere e delegare in sua
    vece un sostituto Rabbino al quale poter affidare i medesimi poteri di vendita e di affitto alle condizioni
    della presente delega. I poteri concessi con questa delega sono in conformita con le leggi della Tora,
    con i regolamenti e le leggi rabbiniche e con le leggi di questo Stato.
    Roma, li _________ Nisan 5769
    _________ Aprile 2009
    Firma _____________________________________
    Da consegnare compilato all’Ufficio Rabbinico o al responsabile di un Beth Ha-Knesseth o per fax
    06.68400655 entro le 11,30 del 8 aprile. La delega sara disponibile all’indirizzo http://www.shalom.it e puo
    anche essere inviata per e-mail all’indirizzo: ufficio.rabbinico@romaebraica.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: