La creatività si scatena nei luoghi rumorosi

ill. di dhr

E io che mi ostino a scegliere luoghi silenziosi dove andare a scrivere, a volte persino biblioteche. E mi stupisco poi di non avere acuti, idee geniali, originali, creative. Non ho capito proprio niente. Almeno finché non ho letto uno studio pubblicato sul Journal of Consumer Research che mi ha permesso di capire i miei errori. Ora sono pronta a cambiare le mie sciocche abitudini.

Il gruppo di ricercatori ha testato la creatività delle persone esposte a rumori di fondo di diversa intensità chiedendo loro di trovare idee per un nuovo tipo di materasso [sì, sorprende anche me, ma è proprio così: sempre di scienziati paciocconi si tratta] o di elencare utilizzazioni non comuni per oggetti comuni.

È emerso che la creatività si scatena molto di più quando il rumore ambientale raggiunge i 70 decibel in confronto a situazioni più tranquille (50 decibel). Quando però la confusione supera la soglia degli 85 decibel non si hanno più benefici. Secondo gli Scienziati un rumore di fondo moderato rappresenta una distrazione sufficiente a incoraggiare le persone a pensare in modo più creativo.

Dunque, ora che lo sappiamo, lasciamo le biblioteche agli ignari delle cose del mondo e scegliamo di andare a creare in qualche bar bello affollato: i ragazzi che sghignazzano, i bambini che piangono, le persone che gridano per farsi sentire saranno la chiave di volta per i nostri colpi di genio.

P.S. L’immagine in alto è un altro regalo di dhr per il Blog delle Ragazze. Sicuramente l’avrà realizzata quando era circondato dal frastuono. Me lo vedo a girare per locali pronto a cogliere situazioni da 70 decibel e poi lanciarsi a realizzare i frutti della sua creatività. O no? Secondo me è la più bella di quelle che ho visto. Sempre grazie.

Annunci

Informazioni su laura

rinunciare all'animosità significa diventare liberi

14 Risposte a “La creatività si scatena nei luoghi rumorosi”

  1. Grazie, Lauré. Mah, direi che il silenzio è Relativamente importante 😆

  2. Cara Laura, se tu fossi un uomo avresti già da tempo individuato la soluzione al problema; sarebbe sufficiente che tu ti recassi in bagno ed azionassi il tuo rasoio elettrico (50/80 db)…et voilà
    Difatti al mattino, radendomi, ho sempre idee brillanti 😀

    Per i lettori “really up to date” segnalo anche questa app per android in modo da non farsi mai cogliere impreparati
    http://www.androidplanet.it/forum/viewtopic.php?f=10&t=229

    Per finire, radiolychnus oggi propone una vera chicca (occhio al biondino):

    • L’app è imperdibile, mai più senza. Mi è venuta la voglia di comprare uno smartphone solo per averla! dhr l’avrà sicuramente installata nel suo cell a cristalli liquidi 😉 e l’avrà usata prima di accingersi a realizzare l’immagine di oggi…
      Ma soprattutto! Radiolychnus! Che regalo ci hai fatto. Il biondino mi sa che era ancora minorenne a quei tempi.

  3. L’illustrazione è bellissima, sicuramente una delle migliori.

  4. la foto di Einstein, su cui hai “aggiunto” la tua creatività!
    mi chiedo spesso che ci fa un rumore di fondo… tuttavia ricordo che, quando studiavo, tenevo sempre la radio accesa… e mi diceva bene, come dite a Roma!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: