Sul traffico di esseri umani

Vi segnalo un interessante video che fa parte della campagna di consapevolezza riguardo al traffico di esseri umani realizzata dal movimento globale Stop the Traffik.

Il traffico di esseri umani è sempre vivo in tutto il mondo e anche da noi continuano ad arrivare persone vittime di questo mercato, ma non se ne parla mai o quasi.

Si tratta di una moderna forma di schiavitù così definita dall’ONU:

“Il traffico comprende il reclutamento, il trasporto, il trasferimento, il soggiorno o l’accoglienza di persone, mediante minacce o uso della forza, rapimento, inganno, frode, coercizione o abuso di potere, o il ricevere pagamenti o benefici per indurre una persona a sottomettersi al controllo di un’altra, a scopo di sfruttamento. Lo sfruttamento include lo sfruttamento sessuale, il lavoro forzato, la schiavitù”.

A tutto questo si devono aggiungere altri scopi, cioè la creazione dei cosiddetti snuff movies, film pornografici ad alto contenuto di violenza, in cui la vittima viene davvero torturata, mutilata, spesso uccisa e lasciata agonizzare davanti all’obiettivo e l’espianto di organi.

Il traffico si concretizza grazie alla presenza di reti e organizzazioni criminali che traggono vantaggi economici dal desiderio di persone di migrare verso paesi occidentali o che nutrono in loro false aspettative. Secondo l’International Labour Organization il giro di denaro annuo stimato è di 39 miliardi di dollari.

Ogni anno nel mondo 2.400.000 persone sono vittime del traffico di essere umani, in maggioranza donne e bambini.

L’Italia è un paese sia di arrivo che di transito verso altri stati europei di persone trafficate per fini sessuali e lavorativi.

Una volta una ragazza di 18 anni, vittima del, ma preferisco dire sopravvissuta al, traffico a scopo prostituzione, riferendosi al trafficante, mi ha detto:

“Sogno sempre di ucciderlo, ogni volta in un modo diverso, ma sempre in un lago di sangue”.

Annunci

Informazioni su laura

rinunciare all'animosità significa diventare liberi

Nessun commento ancora... lascia il tuo commento per primo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: