Perché sono le donne a occuparsi dei figli?

Henry Moore: Family group

All’epoca delle caverne le donne avevano l’importante compito di occuparsi dei figli poiché gli uomini dovevano andarsene in giro a procacciare il cibo per tutti.

Ma ora che hanno smesso di rimanersene nella caverna in attesa del ritorno dei cacciatori e lavorano come e quanto loro, perché continuano a essere loro a occuparsi precipuamente dei figli?

La risposta è: Perché alle donne piace. Sì, avete letto bene, piace da morire… di fatica, costrette come sono a dividere il proprio tempo tra l’accudimento dei bambini e il lavoro fuori casa. Ci piace, dunque: il danno e la beffa. Io lo farei pure volentieri, pensano i nostri uomini, semplicemente non voglio privarti di questa goduria.

Tutto questo ce lo dice la Scienza, nella fattispecie uno studio realizzato nell’università della Virginia. I ricercatori hanno chiesto a 181 professori di college eterosessuali che avessero figli di 2 anni o meno di esprimere in una scala da 1 a 5 il piacere che provavano ad adempiere a una serie di compiti legati alla cura della prole.

Per 16 delle 25 incombenze prese in esame, tra cui cambiare i pannolini, portare il figlio dal pediatra o alzarsi nel cuore della notte per occuparsene, le donne riportarono livelli significativamente più elevati di piacere. Complessivamente, i loro punteggi erano del 10% più alti di quelli degli uomini.

Di fronte a questi risultati le domande che sorgono sono diverse. Provano più piacere degli uomini o dispiace loro di meno? Può essere che hanno risposto in quel modo perché condizionate da pressioni culturali o sensi di colpa? E soprattutto, è sufficiente un campione di 181 persone per trarre qualsivoglia conclusione?

Secondo l’autore della ricerca i comportamenti di cura dei figli hanno delle radici biologiche: le donne con livelli elevati di testosterone, per esempio, spesso si mostrano meno interessate ai bambini, mentre è noto che i livelli di testosterone  dei neo padri diminuiscono all’arrivo del figlio per incoraggiare la formazione del legame con lui.

Gli istituti a cui appartenevano gli intervistati nello studio citato prevedevano dei congedi pagati alla nascita dei figli: ne avevano goduto il 69% delle donne e solo il 12% degli uomini. In Svezia, dove i congedi di questo tipo sono particolarmente generosi, gli uomini usano circa il 20% dei 480 giorni a disposizione, mentre le donne li utilizzano quasi tutti.

Secondo un sociologo, dal 1985 a oggi gli uomini hanno più che raddoppiato il tempo che passano coi figli, ma nonostante questo le donne continuano a stare coi bambini il doppio del tempo dei coniugi. Osservando più nel dettaglio lo studio citato, emerge che le due attività che davano più piacere agli uomini erano giocare e parlare coi figli, ma quando è stato chiesto loro quanto spesso lo facessero i loro punteggi erano più bassi rispettivamente del 10% e del 40% di quelli delle donne.

Ricordo una vecchia striscia di Doonesbury. La coppia è a letto. Lei stenta ad addormentarsi.

LEI: – Rick, com’è che per nostro figlio Jeff io mi sento colpa e tu no?

LUI: – Perché io con mio figlio passo più tempo di mio padre, tu meno di tua madre. Così io mi sento orgoglioso. Tu ti senti in colpa. Semplice no? Dormi piccina…

Annunci

Informazioni su laura

rinunciare all'animosità significa diventare liberi

4 Risposte a “Perché sono le donne a occuparsi dei figli?”

  1. Mi chiedo quali sarebbero stati i risultati di questo studio in Italia, ma purtroppo credo di immaginarlo! Se le donne provino maggior piacere nell’accudire i figli non saprei dirlo, la mia impressione è che affrontino la maternità con maggior senso del dovere, con la forza di qualcosa da dimostrare al mondo e/o a sè stesse…che poi questo sia innato o “inculcato” resta da discutere! Rimane il fatto che, appartenendo ad un nucleo familiare in cui il carico della gestione è distribuito al 50% per scelta di entrambi, lui è quello “bravo” e io quella “fortunata”!

  2. La frase di lui è più che azzecata.
    E, noi donne, nonostante tutto quello che facciamo, ci sentiamo perennemente in colpa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: