I giocattoli al tempo di Ahmadinejad

Secondo il quotidiano indipendente iraniano Shargh, le autorità del paese hanno bandito i pupazzi dalle fattezze dei Simpson che vanno dunque ad aggiungersi alla lunga lista nera dei giocattoli, tra i quali c’è ovviamente anche Barbie. Nel 1996 infatti la Barbie venne indicata come un cavallo di troia e dozzine di negozi vennero chiusi perché colpevoli di vendere queste bambole. Lo scopo di tutto questo è evitare di promuovere la cultura occidentale.

Mohammad Hossein Farjoo, segretario alle politiche presso l’Istituto per lo Sviluppo Intellettuale di Bambini e Giovani Adulti, non ha spiegato nei dettagli i motivi della decisione, ma ha notato che debbano essere bandite le bambole e i pupazzi in cui si distinguano i genitali, così come i set per cucina per le bambine che comprendano bicchieri per bere alcolici.

Nonostante tutti i divieti, molti giovani seguono avidamente la cultura occidentale e spesso riescono a ottenere prodotti illegali ricorrendo al mercato nero. In un paese come l’Iran in cui i bambini sotto i 15 anni sono un quarto dell’intera popolazione, esiste infatti un contrabbando dei giocattoli per una somma che supera i 20 milioni di dollari.

Da tenere presente che in Iran sono invece consentiti Superman e Spiderman poiché aiutano gli oppressi. Purtroppo per loro, non c’è né un Clark Kent né un Peter Parker tra gli iraniani.

Annunci

Informazioni su laura

rinunciare all'animosità significa diventare liberi

Una Risposta a “I giocattoli al tempo di Ahmadinejad”

  1. sono un jihadista, mi chiamo Al-Zaj’mer, ma non mi assegnano quasi mai delle missioni perché dimentico sempre gli ordini.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: