Un post di cacca

figura 1
figura 2

Ho scoperto che esiste una scienza, la pieology, che studia i prodotti intestinali, le cacche insomma, degli animali. Anzi, come ci tengono a precisare coloro che se ne occupano, più che una scienza è un’arte che gli allevatori di bovini praticano da molti anni.

Questi scienziati, o artisti che dir si voglia, osservano i diversi tipi di torta, le annusano, forse le tastano per saggiarne la consistenza, al fine di determinare se sono necessari modifiche nell’alimentazione o cambiamenti di pascolo. La forma, le dimensioni, il colore e la struttura di tale materiale, sono infatti degli indicatori della qualità della dieta degli animali.

Il professor Tom R. Troxel, capo del Dipartimento di Scienze Animali al Dale Bumpers College of Agricultural Food and Life Sciences dell’università dell’Arkansas, ci offre una dimostrazione pratica della pieology in un articolo uscito su The Drovers Cattle Network.

Nella figura 1 vediamo una “torta” piatta, rotonda, di colore scuro, prodotta da una mucca gravida. Dalla sua osservazione si evince che l’animale si è nutrito con fieno che soddisfaceva i suoi bisogni proteici ed enegetici. Inoltre, poiché il contenuto di fibra è ridotto, apprendiamo che il fieno è stato digerito con facilità.

La “torta” della figura 2 ha una forma notevolmente diversa dalla prima: non è piatta, ma è ammonticchiata, un frammento rilasciato sopra a un altro, è dura e mostra solchi o onde. Questa forma in genere segnala un’elevata quantità di fibra e quindi una non buona digeribilità del fieno.

Già vi vedo storcere il naso e obiettare: “Ma che sarebbe? Sembravano delle Ragazze così a modino. Che volgarità!” E no, non si possono chiudere gli occhi di fronte alla realtà, ma soprattutto alla Scienza. Piuttosto, non vi abbiamo spalancato un mondo?

Annunci

Informazioni su laura

rinunciare all'animosità significa diventare liberi

40 Risposte a “Un post di cacca”

  1. esiste anche la venerabile Paleocoprologia, che studia gli escrementi fossili.

  2. Beh…ci sono le scienze dell‘escremento solido ma c’è anche l’Eugenetica, per esempio, una vera e propria “scienza” di merda…insieme a tante altre che però non menziono per il quieto vivere…
    Parliamo pure delle loro torte, basta comunque che non parliate male delle mucche! Ultimamente, infatti, “scienziati” “umanistici” e “omocentrici” che attribuiscono all’uomo anche le macchie solari, i cataclismi e i cambiamenti climatici planetari – pur non avendo ancora deciso se il pianeta si riscalda o si raffredda, da tanto sono seri (son riuscito a menzionare almeno una delle “scienze” del paragrafo perecedente) dan la colpa alle mucche per lo scioglimento degli iceberg perché sarebbero loro a distrugger l’ozono…
    Io invece le adoro. Non parlatene male. Son cosí tenere e dolci, con quegli occhioni pacifici e quella linguona (buonissima pure quella!). Poi sono buone, sia da vive sia da morte: alla griglia, in salsa, bollite… Basta non maltrattarle e non farle soffrire.

    • Ne stava venendo fuori un quadro bucolico, così piacevole, ma lo hai rovinato sul più bello quando hai detto: “quella linguona (buonissima pure quella!)”. Santo cielo!

      Non ci hai detto in che modo distruggerebbero l’ozono 😉

  3. “Reeeespirando”…come cantava Battisti nella sua bellissima canzone… 😉

  4. Volevo precisare che ho un enorme rispetto per la scienza, quella vera, quella delle PROVE (non delle teorie) e dei risultati RIPRODUCIBILI, in laboratorio o fuori, ma RIPRODUCIBILI, che è la definizione di Scienza…quindi non le “nuove religioni” proposte come “scienza” da “scienziati” che si basano necessariamente su “logica” e “ragionamento”, ma magari ti dicono che manca qualche tassello qua e là… La mancanza di serietà scientifica, non ideologica, per carità, oltre che dalla mancanza di anelli, legami, tasselli ecc. è dimostrata dai continui “aggiustamenti” di luoghi, date, e altre supposizioni… tipo quella presuntuosa che si regge sulla premessa mai dimostrata e non dimostrabile, anzi, stroncata da parecchi biologi, chimici, fisici, ecc, della costante matematica della deperibilità del Carbonio 14, la cui mezza vita sarà pure 5748 anni, ma da qui ad assumere che il deperimento che conduce alla mezza vita seguente avviene in 5748 anni ce ne passa… Ricordo il caso più d’una quarantina d’anni fa, dello scienziato Inglese che organizzò un bar-b-q nel giardino di casa sua con trenta amici avvocati e notai, fecero carne a pollo alla griglia, in seguito bombardarono le ossa bruciate con Raggi X ed altre piacevolezze per un certo periodo e riseppellirono alcune di codeste ossa in giardino. Tutti firmarono dichiarazion notarizzate.
    Due settimane dopo, lo stesso scienziato organizzo una festicciola di “giardinaggio” a casa sua, a cui invitò tutti i suoi amici scienziati… Inutie dire che dopo un po’ di scavo trovarono “i fossili” di quel bar-b-q “preistorico” che si misero poi a datare e vennero fuori qualche centinaia di migliaia di anni e in un caso un milioncino… Anche questi firmarono dichiarazioni in tal senso: fieri della scoperta!
    Risultato?
    Ovviamente non rividero le teorie idiote appena smentite, ma lo scienziato fu radiato dagli albi professionali e messo la bando per aver ridicolizzato gli “scienziati”…
    Non stupitevi se non ve l’hanno insegnato nei corsi di chimica e biologia al liceo o di antropologia all’università: mica insegnano cose che renderebbero ridicola la loro professione e un sacco delle balle che insegnano… 😉
    Del resto, chiamavano scienziati pure gentaglia come Leonard Darwin (sí, il “figlio di”), Eugen Fischer, Trofim Lysenko, nonché tutti quelli “a chilometro zero” che firmarono il Manifesto della Razza…

  5. Ad ogni litro di latte prodotto (dalle vacche) corrispondono 35 litri di gas metano che, per flatulenza o eruttazione, vengono liberati nell’atmosfera. http://www.ecoo.it/articolo/effetto-serra-le-mucche-inquinano/91/

    Le verità scientifiche sono tali fino a prova contraria. Sono solo approssimazioni suscettibili di essere smentite da nuove scoperte o esperimenti.

    Mangiare carne è barbaro e antiebraico.

    ps: un commento di 30 righe prova in modo ‘scientifico’ una totale mancanza di netiquette…

    • Ciao Viola e benvenuta nel blog!

      Parlo da carnivora (da ebrea carnivora per la precisione). Nel senso che adoro la carne:

      forse ho capito male io… ma che c’entra che mangiare carne è barbaro con l’inquinamento da mucca? Le mucche inquinerebbero con le loro flatulenze o eruttazioni anche se le lasciassimo morire di vecchiaia e non le mangiassimo…

    • Ah! E a proposito dei commenti di HaDaR… è vero, è un po’ prolisso 😉 e anche un po’ provocatore… Ma ormai è amico nostro e abbiamo imparato a conoscerlo (e anche ad apprezzarlo, va’!)

      Basta leggere i suoi commenti saltando un rigo si e uno no e ecco fatto che la netiquette è salva!

      😉

    • E no! Le verità scientifiche, che si chiamano infatti LEGGI, sono tali DOPO che le si è provate, dimostrate, non il contrario. Prima sono TESI o TEORIE, solo allora, dopo la prova OGGETTIVA E RIPETIBILE, diventano POSTULATI SCIENTIFICI.
      Il resto si abbia la decenza di chamarle almeno SOLO teorie. Il che per me le porta nel campo della filosofia e/o della religione…
      Forse però io sono abituato ad altra scienza…non quella dell’Inquisizione e delle loro terre piatte…. Cosí come sono abituato ad altra giustizia, dove sei innocente fino a che non si prova il contrario, non quella inquisitoria, tipica anche della mentalità locale, anche sovietica e fascista peraltro, in cui uno è colpevole fino a che non si dimostra il contrario, e basta un qualsiasi accusatore, delatore, “pentito”, geloso, ecc., a far mettere al rogo, gogna, ghigliottina, confino, o trasmissione televisiva per guardoni pettegoli e maldicenti, chiunque sia accusato di qualcosa…

      Mangiare carne è UN COMANDAMENTO per un Ebreo, checché ne dicano certuni. BASTI citare il Qorban Pesach, il sacrificio pasquale, il capretto (o giovane montone) pasquale, dovere ETERNO, sia il FATTO che (sta scritto ovunque!) è un dovere di Shabbath e nelle feste mangiare carne e bere vino! Di Shabbath pure il pesce bisogna mangiare, quindi… 😉

      • Volevo poi far notare che baffetto era vegetariano… Senza offesa ai vegetariani, ma l’esserlo non dimostra nulla, soprattutto per un Ebreo!

      • >Mangiare carne è UN COMANDAMENTO per un Ebreo

        deciso: mi faccio circoncidere!

        (oops, lo sono già, per motivi medici)

  6. Non c’entra nulla. Volevo polemizzare con HaDaR che: a) ama tanto le mucche fino ad ucciderle; b) rivendica con orgoglio la sua ortodossia giudaica e ne disattende i comandamenti; c) irride gli scienziati cialtroni e poi si contraddice.

    Non uccidere = non commettere assassinio contro alcun essere vivente (comprese le bestie).

    La crudeltà verso gli animali è tirocinio della crudeltà contro gli uomini.

    • “Adoro” la PRESUNZIONE!…
      Una delle mie presunzioni “preferite” è quella di pretendere di sapere che cosa devono o non devono fare gli Ebrei più degli Ebrei stessi, più di 4000 anni di tradizione e di saggi che praticarono fino a che il Tempio era in piedi i sacrifici animali obbligatori, e considerato l’OBBLIGO ETERNO per gli Ebrei di cibarsi del capretto pasquale…
      Ma torniamo al dunque….
      Innanzitutto: DA NESSUNA PARTE NEI DIECI PRONUNCIAMENTI (che qualcuno ha mal tradotto con comandamenti, il termine esatto che traduce דיברות è “utterances” in Inglese); da NESSUNA PARTE, dicevo, è scritto “non uccidere” nel testo Ebraico, che è quello originale. Poco m’importa che le traduzioni FASULLE dicano altro. Non avrebbe alcun senso se fosse scritto non uccidere: infatti, visto che – a parte gli esseri inanimati, anche le piante sono vive e anche i microbi, vorrebbe dire che non potremmo mangiare per nulla, dall’insalata allo yoghurt…, perché per mangiare ognuna di queste cose bisogna uccciderla.
      Quindi, anziché prendertela con me, dovresti prendertela con gli IGNORANTI E/O MANIPOLATORI, che per giustificare le loro cretinerie han tradotto לא תרצח, cioè non ASSASSINARE come se fosse לא תהרג, cioè non uccidere, due concetti e fatti COMPLETAMENTE DIVERSI!…che in comune non hanno neppure la radice!
      Spieghiamo per i saccenti: assassinare, è l’atto di uccidere un essere umano innocente, cioè senza che questo ti abbia fatto o cerchi di farti niente (il che esclude, per esempio sia la legittima difesa, sia il difendere un altro mentre è aggredito ANCHE a costo della vita dell’aggressore, sia in caso vi sia guerra). Per questo non c’è scusa che tenga ma s’impone di UCCIDERE L’ASSASSINO. Uccidere, invece, è qualcosa che è permesso e a volte addirittura comandato (vedi sopra e per difendersi o difendere un altro), e non solo comprende ANCHE animali e piante – e ci sono parecchi casi, piante da frutta per esempio, che sono proibiti come uccisione all’Ebreo, cosí come lo è ASSOLUTAMENTE la caccia e OGNI uccisione ingiustificata di animale (che quindi non ti minacci) e anche il suo maltrattamento (considerato cosa gravissima, al punto che noi Ebrei DOBBIAMO nutrire gli animali domestici e da cortile PRIMA di nutrire noi stessi (non ci si siede a tavola se prima non si è dato da mangiare al cane, gatto, asino, ecetera). Infatti, noi possiamo cibarci di animali SOLO all’interno di certe categorie (la ragione per cui il maiale è proibito è perché è uno di quelli più simili all’uomo!…infatti, puoi trapiantare in un uomo n cuore di maiale ma non di scimmia…) che comprendono la maggior parte degli uccelli (non i rapaci, gli struzzi, l’upupa e pochi altri), CERTE cavallette sono il SOLO insetto permesso, nessun rettile, fra gli animali marini SOLO quelli che hanno pinne, squame e branchie (niente frutti di mare, gamberetti, aragoste, calamari, polipi, pesci gatto, squali, palombo) e fra quelli di terra non volatili SOLO quelli che RUMINANO E HANNO SIA L’UNGHIA FESSA SIA IL PIEDE FORCUTO, ragion per cui niente maiale, coniglio, lepre, cavallo, asino, cammello.
      Quindi, viola farebbe bene a studiare PARECCHIO prima di polemizzare. Farebbe molto meglio a far domande su un soggetto di cui ovviamente non sa l’ABC.
      😉

  7. La presunzione è ignobile.
    > L’OBBLIGO ETERNO?
    Niente è eterno; è che l’uomo percepisce i fenomeni Sub specie aeternitatis (come se fossero)
    > pretendere di sapere che cosa devono o non devono fare gli Ebrei?
    Tipo non mangiare carne, non fare le guerre etc. che poi vale un po’ per tutti…e se la tradizione dice il contrario se ne faccia a meno! Ovviamente se ci si dichiara uomini di scienza e non fanatici superstiziosi…
    Gli uomini fanno agli animali ciò che sono capaci di fare ai propri simili: gli allevamenti di bestiame e i macelli sono il prototipo dei campi di concentramento così come c’è analogia tra l’uso degli insetticidi e le armi chimiche, e via dicendo.
    > Le verità scientifiche, che si chiamano infatti LEGGI, sono tali e… blablabla.
    Non esistono “leggi” in natura; le c.d. leggi sono un modo umano di misurare e codificare le cose. Fino al 1900 si credeva che la fisica newtoniana fosse insuperabile però è arrivato Einstein e pareva che tutto fosse stato spiegato fino a quando si è scoperto che i neutrini hanno una velocità superiore a quella della luce etc.
    Piuttosto che studiare PARECCHIO preferisco avvalermi del sano buon senso e gettare nel cesso conoscenze obsolete e retrograde.
    > Farebbe molto meglio a far domande su un soggetto di cui ovviamente non sa l’ABC
    A volte la prosa è più che sufficiente per capire cosa alberga nell’animo di una persone e io ho una soglia del disgusto molto bassa.
    Noli me tangere.
    Ps: perdonate la prolissità.

  8. Beh… Vedo che avendo a che fare con una FANATICA DELLA PSEUDOSCIENZA che dà del fanatico ad altri che non conosce neppure; una che spiattella la sua ignoranza abissale anche di terminologia scientifica, oltre che ovviamente dell’Ebraismo che pretende d’insegnarmi (mi chiedo se studi SCEMENZA DELLA COMUNICAZIONE” in qualche pseudo-università a livelli da terzo mondo per essere a tali livelli); una che salta ovviamente di palo in frasca senza neppure degnarsi di fare un’analisi di testi che ovviamente non conosce, ma che, con malcelata superiorità “scientifica” verso questo Untermensch, cui pretende d’insegnare a vivere, rifiuta addirittura ogni possibile dialogo, non posso dire che una cosa: CRESCI E IMPARA QUALCOSA!!!…se ne sarai mai capace con tali premesse…
    CHIUDO.

  9. Una sola cosa NON è TOLERABILE PER NESSUNO NEPPURE PER UNA “TORTINA” come Viola: LAVATI LA BOCCA PRIMA DI PARLARE DI CAMPI DI CONCENTRAMENTO E DI PARAGONARLI A QUALCOSA DOVE CI STANNO ANIMALI, IN QUANTO UN ANIMALE MAGARI SARAI TU E I TUOI SIMILI, MA CERTO NON I MIEI: ANTISEMITA DI MERDA!!

  10. Una sola cosa NON è TOLERABILE: la volgarità.
    > ANTISEMITA DI MERDA!! Tu e tu’ sorella!
    Sono ebrea e mio nonno è stato pure incarcerato durante il fascismo.
    L’analogia tra i macelli e i campi di sterminio è una dotta citazione.
    > Vedo che avendo a che fare con una FANATICA DELLA PSEUDOSCIENZA che dà del fanatico ad altri che non conosce neppure;
    Quale sarebbe invece la scienza? Quella praticata da un arido dotto che al posto del sangue ha la polvere che gli scorre nelle vene e fa della grammatica un idolo? Che legge i testi sacri in modo a-critico e in-intelligente pretendendo che i pronunciamenti siano validi in ogni tempo e in ogni luogo e non precetti storicamente determinati?
    Oppure quella praticata da un miserabile babbeo che non avendo al mondo nulla di cui poter essere orgoglioso, si appiglia all’ultima risorsa per esserlo, cioè alla etnia o alla nazione cui appartiene in modo da rinfrancarsi ed essere pieno di gratitudine e pronto a difendere con le unghie e con i denti tutti i difetti e tutte le stoltezze caratteristiche di quella etnia o nazione?
    Ma chi sarai mai? Solo povero vecchio…

    E basta così chè 
le ingiurie sono umilianti per chi le dice.

  11. Ma che schifo, io avevo appena fatto colazione, mi è andata di traverso!

    Anzi, sapete che vi dico? Che stampo questo post e me lo metto sul frigorifero, e vedrete che dimagrisco di corsa, altro che dietologo di fama!

  12. Per smorzare un po’ i toni e magari rientrare nel topic vi (ri)propongo questo divertente video…. ne consiglio la visione integrale (8 min.) ma se non avete tempo e volete sapere cosa c’entra con il post andate direttamente al min. 6.30.

  13. quoto ALicE

    …e scusa se mi mi sono fatta prendere la mano (quando si dice fare una bella figura — ) 😉

  14. >ANTISEMITA DI MERDA!!
    >Tu e tu’ sorella! Sono ebrea

    chissà perché questo genere di “vivaci discussioni” ha sempre questi finale “a sorpresa” (che a ‘sto punto non è più a sorpresa). il vecchio detto inglese “it takes one to know one” 😉

  15. Mi pareva comunque evidente, fin dal suo primo post, che Viola non era un’antisemita venuta qui a farsi beffe delle grottesche usanze giudaiche, ma una ebrea che esponeva il proprio modo di vivere e interpretare la Torah.

    La vicenda mi fa tornare in mente un aneddoto, autentico, di ambiente cattolico di qualche anno fa. Un prete vegerariano aveva pubblicato (su un giornale e/o su un blog) un articolo così strutturato:

    1) SICCOME Gesù è quello buono, bravo, perfetto e infallibile;
    2) e SICCOME il vegetarianismo è un Valore;
    3) NE SEGUE che: nell’Ultima Cena, Gesù non mangiò l’agnello pasquale.

    I Vescovi gli risposero ufficialmente di smetterla di dire [fantasticherie], perché Gesù aveva regolarmente mangiato l’agnello come tutti gli ebrei.

    Ohibò, un punto in cui HaDaR e vescovi vanno d’accordo. il mondo sta per finire!!

  16. ultima ultima ultimissima: il carnivoro HaDaR non sopporta i veget-Ariani
    😆

    • Carina ma imprecisa: non sopporto gli animalisti. Di baffetto ho già parlato, ma è tutt’altro che l’eccezione fra costoro in quanto a valori sottosopra, anzi, storicamente le società dove esaltano gli animali sono fra le più crudeli con gli uomini. Bastano gli Egizi?… 😉
      Un aneddoto.
      Visitando Berlino tra le due guerre, Rabbi Yerucham Levovitz di Mirrer vide animali domestici vestiti con pantaloni e pullover. Il rabbino commentò: “In un posto in cui trattano gli animali come se fossero esseri umani, massacreranno esseri umani come se fossro animali“, e citò il versetto “Massacrano uomini e baciano i loro vitelli” (Profeta Osea 13:2).

      • @HaDar: c’è una mia amica che si è iscritta a questo blog, e la cosa che trova più avvincente sono i tuoi interventi, che anch’io leggo sempre con molto interesse.

        Comunque, se mi consenti un distinguo, quello che tu dici non è un’equazione matematica, non credo che tutti quelli che amano gli animali massacrerebbero gli uomini.

        Io da parte mia sto tentando di avvicinarmi a un’alimentazione meno basata sulla carne, anche se probabilmente non l’abbandonerò mai completamente.

        Alla peliccia però ho rinunciato da quando ho realizzato di cosa si trattasse e cosa ci fosse dietro: prima, molto superficialmente, la vivevo solo come un cappotto di gran lusso, senza minimamente rendermi conto di cosa fosse frutto.

      • >non credo che tutti quelli che amano gli animali massacrerebbero >gli uomini
        Infatti, non dire mai una boiata simile.
        Amare gli animali ed essere animalisti son due cose ben diverse!
        😉
        Io sin dall’inizio, e il prosieguo me lo ha confermato, reagivo solo alla mia percezione di un’estremismo animalista, che in genere, anzi, quasi sempre, va a braccetto con il considerare di più gli animali che gli esseri umani, CONSEGUENZA del Darwinismo che ha eliminato “scientificamente” la barriera tra gli animali e gli esseri umani.

    • >Carina ma imprecisa: non sopporto gli animalisti.

      allora… Schindler’s anima-List

      • @dhr: forse sarebbe stato più corretto dire “amare gli animali non comporta necessariamente essere rispettosi della vita: si possono amare gli animali e contemporaneamente odiare gli uomini, persino fino a incrudelire su di loro, come la storia ci ha ampiamente dimostrato”.

  17. Si, si! Vi approfittate perché è shabbath e HaDaR non vi sta leggendo!
    Ma vedrete voi cosa accadrà stasera! Lo vedrete!

    • E infatti, avevo pensato proprio la stessa cosa e sarei voluta intervenire in difesa degli assenti, ma poi ho preferito astenermi..

    • Ma no… Non ne vale la pena. Io ho provato a mettere un po’ di carne al fuoco 😉 ma a fronte di affermazioni di cui nulla era farina del mio sacco, ma citazioni di Torà e Halakhà (tipo l’eternità del sacrificio pasquale), le risposte ottenute mostravano la più totale ignoranza del soggetto in questione e non lo affrontavano neppure, anzi insultavano e mostravano solo, se le va bene, una buona dose di A.D.D., e l’incapacità di leggere e capire più di tre righe di fila.
      Senza parlare di una notevole ignoranza, non essendo neanche in grado di capire, senza alcun segno grafico che glielo faccia notare, strumenti espressivi come l’ironia o il sarcasmo. Un esempio? Io ho scritto adoro la presunzione” e lei ha risposto cattedratica “la presunzione è ignobile, continuando ad insultare.
      La sua presunzione e ignoranza non le permesso neppure di notare e rispondere alle cose che avevo scritto, a proposito della gravità enorme del maltrattamento e del causare pena agli animali, tsa’ar ba’ale’ chayim in Ebraico, per cui scrissi anche che si dà prima da mangiare a loro, e non ci si ciba indiscriminatamente di qualsiasi cosa, senza pensarci. Perdippiù si deve macellare in un certo modo, indolore, perché gli animali permessi siano cascer.
      Date le premesse, a quest’ignorantella che si sente al riparo dall’essere antisemita solo per un suo incidente di nascita, potrei fare un sacco di “citazioni dotte” di cose scritte da gente che alcuni considerano Ebrei, cose che non sono che la totale negazione di tutta la cultura Ebraica e alcuni addirittura, come un certo Karl Marx, arrivano a scrivere fra le peggiori porcate antisemite mai scritte (e non insegnate in Italia, tipo che “la questione Ebraico si potrà risolvere solo con la fine degli Ebrei, che in quanto fine del culto del denaro non potrà che essere la benvenuta“…cosa che poi baffetto cercò di fare…).
      In troppi hanno dimostrato che non basta essere Ebrei per incidente di nascita per non pensare, dire e fare delle cose profondamente antisemite, essere antisemiti. Un certo “Paolo Cristiani” lo dimostrò ampiamente, dibattendo contro RaMba”N (Nachmanide) per la Chiesa, cosí come lo dimostrarono più tardi gente come Lev Davidovitch Bronstein (Trotzky), Kamenev, Zinoviev, Mario Montagnana, ecc. e d’altra parte gente come Ettore Ovazza, o più tardi Sergio Segre, fino ai Sergio Romano dei nostri giorni.
      Una volta insultata molto maleducatamente la Torà rispondo.
      Ma agli insulti personali, oltre alle affermazioni continue di presunzione tipo il mio disattendere i comandamenti e il fatto che evidentemente gli Ebrei osservanti e non solo non capirebbero nulla in quanto magiamo carne, non solo ma la benediciamo pure prima e dopo, come elevazione dell’anima dell’animale ucciso per nutrirci e/o permetterci di osservare una Mitswà, non rispondo neppure, chi se ne frega, non ci arriva alle caviglie.
      Quanto alla maleducazione incredibile, non credo di poter far nulla a distanza, se non ci sono riusciti i suoi genitori.
      Mi scuso sinceremente, tuttavia, nel caso in cui sia orfana e l’educazione non abbia avuto la possibilità di riceverla.

  18. Comunque, per chiarire da dove viene l’accusa ch ho mosso di antisemitismo (conscio o inconsapevole è un altro discorso), una frase cosí:
    >Mangiare carne è barbaro e antiebraico.
    che la signorina ha scritto nel suo PRIMO post, è una chiara asserzione estremista, intollerante, tipicamente animal-ISTA ed anche antisemita, insisto, visto tutto ciò che ci è comandato di fare e non fare, che ‘sta qui liquida con una cultura da Bignamino in qualche riga…sennò non è “netiquette”!… 😉
    Tale frase denota la più assoluta ignoranza, mancanza di rispetto, immaturità, ed è un INSULTO DIRETTO a chi è Ebreo e sa quali sono i Comandamenti, le MItswoth, gli Editti, gli Ordini, eccetera.
    Scusate, ma io leggo quanto viene scritto, sarà l’abitudine a dare importanza ai testi…

  19. Ohibò!

    Il fatto è che non sono abbastanza intelligente per dimostrare quanto è cretino un cretino…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: