Supereroi per combattere il crimine

In alcune città statunitensi e australiane si aggirano di notte dei paladini della legalità che si prefiggono l’obiettivo di combattere e sconfiggere il crimine. No. Mi spiace disilludervi. Purtroppo non stiamo esportando i leghisti e le loro ronde. Si tratta di un fenomeno autoctono, un gruppo di supereroi che insieme costituiscono la Black Monday Society.

Il termine supereroi non è scelto a caso. Quando pattugliano le strade, infatti, indossano dei costumi che sembrano usciti da degli album di fumetti.

Red Voltage (al centro nella foto), un giovane manager, è vestito con una tuta di pelle rossa e nera e ha la faccia coperta da un cappuccio di lycra.

C’è poi Asylum, un corpulento ex buttafuori di uno strip club che ha scelto questa missione per fare ammenda degli sbagli del passato.

Nihilist, un tatuatore ex alcolista ha iniziato a fare il supereroe quando ha smesso di bere e lo fa vestito di pelle nera. Indossare la maschera, secondo lui, “fa uscire quel che si è veramente, è una specie di droga”.

Phoenix Jones indossa invece un costume con i muscoli disegnati sopra.

Tra loro c’è anche una donna, Terrifica, con una tuta in lycra rosa e rossa. Sembra che abbia avuto delle brutte esperienze con gli uomini per cui il suo obiettivo è mettere in guardia le donne ubriache affinché non prendano decisioni sbagliate.

Escono armati di mazze, sfollagenti, spray al peperoncino, ma anche solo col cellulare: “siamo gli occhi e le orecchie della polizia” che chiamano quando pensano ci sia bisogno. In realtà la polizia prende le distanze da questo fenomeno che ritiene preoccupante e cerca di arginarlo. Phoenix Jones, per esempio, è stato arrestato per aver spruzzato di peperoncino diverse persone mentre tentava di sedare una rissa.

Annunci

Informazioni su laura

rinunciare all'animosità significa diventare liberi

9 Risposte a “Supereroi per combattere il crimine”

  1. In teoria non sarebbe sbagliato anzi, in ogni città tutti i cittadini si dovrebbero prendere cura della propria città e della propria gente, ma regole e limiti chi li stabilisce? La maschera non provocherà una specie di delirio di onnipotenza, non verrà usata come passepartout per sfogare i propri istinti ovunque e comunque?

    Considerando che a volte anche la divisa (e il ruolo) della polizia fa questo effetto, io un po’ mi preoccuperei… e badate bene che io sono una fan delle forze dell’ordine, e proprio per questo quando vedo – o sento – di abusi mi sento, a livello umano, profondamente sconfitta.

    • Concordo almeno in parte… Di certo nel caso di tante polizie, compresa quella italiana, che sembrano non saper trovare il giusto equilibrio fra il sopruso e il lasciar fare i criminali…

      Tuttavia, a parte il fatto che ovunque e in ogni campo ci sono degli imbecilli (o peggio) tipo ‘sti qua con le maschere, c’è anche roba seria che ha contribuito in modo determinante a ridurre il crimine in tante grandi città degli USA e ad aumentare il senso di sicurezza e la sicurezza reale della popolazione onesta.
      Vedere:
      http://www.guardianangels.org
      http://www.guardianangels.org/media/angelbaby_300k.mov
      I riconoscimenti ufficiali sono ormai tantissimi…
      L’organizzazione fu creata da Curtis Sliwa – con una fortissima opposizione ideologica dell’estrema sinistra locale e delle “chattering classes” – verso la fine degli anni ’80, quando incominciarono a imperversare le gangs a livelli mai visti prima (vedi i films “Colors” (1988, Robert Duval, Shean Penn) e “Boyz n the Hood” (1991, Cuba Gooding Jr.). Film da vedere.

  2. mannaggia! rabbia! questo computer non visualizza una cippa, dovrò attendere di riessere in sede… 😦

  3. ora li posso vedere! wow!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: