È proprio vero?

È proprio vero? O si inventerà qualcos’altro nel frattempo per continuare a galleggiare? Oppure, darà veramente le dimissioni permettendo al paese di chiudere una pagina e di ripartire per riguadagnare la credibilità perduta e inventare un futuro per i nostri figli? Lo vedremo davvero voltarsi e andarsene?

Annunci

Informazioni su laura

rinunciare all'animosità significa diventare liberi

18 Risposte a “È proprio vero?”

  1. >ripartire per riguadagnare la credibilità perduta e inventare un futuro per i nostri figli

    😆 😆 😆 😆 😆 😆 😆 😆 😆 😆

    e chi sarebbe il fautore di cotanto miracolo?

  2. Sono allibito dal livello assolutamente penoso del discorso politico in Italia, dalla più assouta mancanza di dibattito vero SU PROPOSTE ALTERNATIVE – non su nomi e formazioni e coalizioni, le SOLE cose di cui si parla, da Bersani a Berlusconi passando per Di Pietro, bensí su PROGRAMMI…
    Le richieste dell’EU all’Italia sono chiare.
    L’attuale governo ha fatto solo promesse, cosa di per sé ridicola e segno di assoluta cialtroneria, ma persino su quelle l’opposizione non è d’accordo.
    Il problema, allo stato delle cose, non è affatto se Berlusconi vada o no. Non cambierebbe assolutamente nulla. Il vero problema, che tutti nascondono, è che l’attuale maggioranza non esiste più, e che l’attuale opposizione non è d’accordo né sulle proposte del governo, né sulle richieste dell’UE, che vanno nella direzione OPPOSTA (maggiore elasticità delmercato del lavoro) a quella che pretenderebbe l’opposizione. Non parliamo poi di quelli che per fortuna in questo parlamento non ci sono, nostalgici di economie bolsceviche, stataliste, ecc., che hanno dimostrato OVUNQUE che NON POSSONO FUNZIONARE.
    Persino le elezioni non risolverebbero nulla. Infatti, si va a votare SU QUALI PROGRAMMI? È una gran notte in cui TUTTE LE VACCHE SONO GRIGIE, chiedendo scusa alle vacche per il paragone offensivo.
    I media stranieri, infatti, parlano dell’Italia come della prossima Grecia.
    Le premesse ci sono tutte: il paese è allo sfascio, mendica aiuti come un tossicodipendente fatto per la strada (dipendente da posto fisso, garantito, inamovibile, anche se totalmente inutile, come forse la metà dei pubblici dipendenti che costano una fortuna AD OGNI ITALIANO!… Ma, guai a toccare i “diritti acquisiti!….)…ma, esattamente come la Grecia, mendica aiuti senza voler sottostare alle condizioni di chi ha un’economia che funziona – ANCHE NELLA CRISI – perché non ha pazzie come l’Art. 18 dello Statuto dei Lavoratori, ha un mercato del lavoro che funziona, con operai pagati più del doppio che in Italia (trovatemi in Italia un operaio che guadagna 3.500 Euro al mese come n Germania!) e possibilità di licenziare, CHE VUOL DIRE POSSIBILITÀ DI ASSUMERE QUANDO CE N’È BISOGNO.
    Basti guardare al Nord Europa: non esiste il “posto fisso”, essere licenziati è facile, ma lo è altrettanto farsi assumere, e le percentuali di giovani disoccupati sono infatti una frazione minima di quelle italiane.
    Questo è un paese vecchio (non solo anagraficamente, a livelli pazzeschi!) , che rifiuta di guardare avanti, che ha paura di fare qualsiasi passo. E come ogni vecchio che ha paura, è prono a una caduta dopo l’altra.

  3. “Concludendo” (ciao Mike!): il problema dell’Italia non è Berlusconi, ma il fatto che ognuno fa quel che gli pare, tanto la possibilità di pagare (essere licenziati o finire in galera) è irrisoria.
    Una cosa come questa: http://www.vivicentro.org/home/regione-lazio/20111109429/-circa-1-800-volte-nel-centro-di-roma-senza-permesso-bloccata-primula-rossa-della-ztl/ in un paese civile non succede.
    Il problema dell’Italia è più che ognuno si sente autorizzato a metter l’auto in divieto di sosta o i doppia fila o girare a destra o sinistra quando c’è un divieto di svolta, o parlare al telefonino in auto, perché non c’è nessuno che lo ferma, gli toglie la patente e gli fa portar via l’auto… Cosí come in Via Solari a MIlano, forse una delle due vie di Milano che conosco da decenni, da sempre posteggiano in divieto di sosta, occupando la sola corsia disponibile, o addirittura in doppia fila, e DA ANNI nessuno mette le ganasce a tutte le auto e le fa portar via. TANTO NESSUNO PUÒ LICENZIARE I VIGILI CHE NON FANNO IL LORO LAVORO né potete denunciarli per Omissione d’Atti d’Ufficio, perché avete una legge che fa valer la loro testimonianza il doppio della vostra (una mostruosità medievale!), perché sono “pubblici ufficiali”, e anzi, se insistete, denunciano voi per un reato d’opinione (altro segno di medioevo!), cioè Oltraggio a Pubblico Ufficiale”…

  4. P.S.: lo scempio di Via Solari è costato LA VITA a un dodicenne, quando una disgraziata, che, come altri mille, aveva posteggiato in divieto di sosta, ha aperto la porta senza guardare (tanto chi se ne frega degli altri!) spingendo il povero ragazzino, che non aveva altro posto in cui andare, sotto le ruote di un tram!
    Adesso gli idioti in massa dicono che il problema è che il tram non aveva la sede separata che i “comitati” chiedevano.
    NO. IL VERO probema è l’indisciplina totale, il fatto che MIGLIAIA posteggiano in divieto e NESSUNO glielo impedisce e li punisce.
    Non a caso il termine “Law Enforcement” non esiste neppure in Italiano. Bisogna tradurlo con una frase: “il (FATTO di) far osservare la legge”…

  5. Ho sconvolto qualcuno che sono di nuovo in moderazione? 😉
    Purtroppo c’è finito un commentino delle 11:04 con un paio di link che pensavo potessero essere interessanti… Forse ho scritto troppo? Logorrea della mano? Si direbbe forse “scriptorrea”?… 😉
    Mi scuso…

  6. @HaDaR
    Ti ho liberato dall’attesa di moderazione. D’altro canto a te chi ce la fa a moderarti? 😉

    • Io faccio spesso le cose al contrario… Ero molto moderato da giovane…cosí “berlingueriano” da esser definito “chierichetto” da alcuni ex-amici che continuano a fare i comunisti e han solo amici comunisti… 😉
      Io mi godo ad essere chiamato fascista dai comunisti e comunista dai fascisti: entrambi non han capito un’oca.
      Da molti anni mi son rotto… e ADESSO nessun altro decide che cosa dico o non dico..
      Per dirla con Leaonard Cohen nella sua”First we take Manhattan”:
      “They sentenced me to 20 years of boredom, for trying to change the system from within…”
      Ascoltala bene…

  7. E’ vergognoso vedere come stanno affrontando il problema “Paese” . Elezioni anticipate con questa legge è veramente la vergogna delle vergogne, abbiamo raccolto tante firme per abolire il porcellum e ora, alla faccia di noi cittadini, creduloni ed onesti che stiamo lì a pagare la crisi mentre “loro” fanno campagne acquisti, programmano fiere elettorali, si aggregano per salvarsi il potere e le tasche giocano alle tre carte e non si prendono nessuna responsabilità. Cosa fare? il tappo deve andare via, Napolitano apra le consultazioni, dia un incarico tecnico che ci possa traghettare per approvare una nuova legge elettorale sfoltiamo la marmaglia che che c’è e ricominciamo…

  8. >sfoltiamo la marmaglia che che c’è e ricominciamo…

    … con altra marmaglia.

    • non essere cos distruttivo.

      • io?? sono 150 anni che la situazione resta immobile (cfr. quell’articolo di giornale del 1861 che ho inserito qualche post fa, non ricordo dove…). non cambierà certo da domani.

        in ogni caso, auguri.

    • Beh… Io invece direi che non sarebbe una pessima idea cercare almeno di rifare una legge elettorale che vada nella direzione opposta della Legge Acerbo, quella dell’inizio del Fascismo che ne garantì il controllo del parlamento (legge che dava la maggioranza assoluta alla lista di maggioranza che avesse ottenuto almeno il 25%! …più o meno come oggi, viste le percentuali ridicole ottenute da antrambi i partiti di maggioranza, prima l’Ulivo poi il PDL, alle ultime due elezioni).
      Deve essere restituita all’elettore e tolta ai partiti la possibilità di scegliere gli eletti (cosí magari si evitano le veline, le escort, le manicuriste e le igieniste dentali – posso dire “o bocchinare varie”? – ma anche i funzionari di partito a vita e i dirigenti sindacali a vita, gente che non ha mai lavorato al di fuori di partiti o sindacati, mai in produzione, tipo certi che conoscevo già decenni orsono come funzionari di partito e che sono ai massimi livelli di FIOM e CGIL, da Giorgio Airaudo a Claudio Stacchini, politici di professione alla D’Alema, che il solo lavoro che a fatto è tirar sú le vele della sua barca e che era già stronzo 36 anni fa, ma anche in altri sindacati e partiti…).
      È ora di farla finita con la nomenklatura alla bolscevica, coi federali alla fascista, coi maneggioni alla socialista e democristiana…
      Le liste bloccate dai partiti e i premi di maggioranza assurdi che non riflettono il peso reale dell’elettorato, sono storture di base che non possono portare a niente di buono…
      Un po’ di professionisti, non della politica, ma gente che sappia che cosa vuol dire barcamenarsi in un sistema assurdo, avvocati, medici, architetti, commercianti, operai, insegnanti, imprenditori [obbligati però a lasciare le loro imprese una volta eletti e non potervi ritornare per parecchi anni dopo] e giudici [impossibilitati per sempre, però, per legge, dal ritornare a fare il giudice, non come oggi!] ecc., non farebbero male in parlamento…

  9. >D’Alema, che il solo lavoro che a fatto è tirar sú le vele della sua barca

    aòòò, non trattarmi male il povero Baffino che – sigh sob – è stato costretto a vendersi lo yacht per acquistare una villa qui in Umbria. adesso, con la sua bella vista panoramica in mezzo a una terra che vota rosso da 65 anni, si sentirà come Baffone nella sua dacia.

  10. Aggiornamento. Ho appena letto un’affermazione di Emilio Fede: “Se Silvio va via lascio il TG4”. Ho aggiunto una seconda bottiglia di spumante in frigo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: