Reggiseni sexy per madri in attesa

Le mie gravidanze sono state tanti anni fa. Ricordo che a contrastare la felicità per l’evento e le aspettative positive per la maternità c’era la  tristezza per il modo in cui ero costretta a conciarmi. Niente a che vedere coi vestiti allegri e fantasiosi che si vedono oggi indosso alle donne in attesa. Portavo camicioni senza forma né stile, mi coprivo più che vestirmi. E non era mica il paleozoico eh! Per non parlare della biancheria intima, in particolare del reggiseno che doveva far fronte anche a dimensioni, diciamo così, sempre più importanti. Se ne trovavano solo modelli semplici, lisci, seri, privi di abbellimenti e vezzosità, bianchi o color carne. Tutto qui. Una vera mortificazione della carne. La funzionalità e il sex appeal sembravano non poter essere compatibili. Mica vorrai pensare a quelle cose quando stai per diventare madre!

Oggi fortunatamente la situazione comincia a cambiare. Alcune aziende di nicchia statunitensi hanno iniziato a commercializzare modelli di reggiseno per la gravidanza e l’allattamento che ostentano pizzi, strass e colori vivaci, per esempio corallo e porpora, pur essendo realizzati in tessuti morbidi e confortevoli e dotati dei necessari gancetti per rispondere rapidamente ai bisogni dei bimbi affamati. L’obiettivo è celebrare la donna sexy che continua a esistere dentro qualunque madre amorevole. Ma anche, aggiungo io, far star bene con se stessa una donna che si vede allo specchio, giorno dopo giorno, sempre più grassa e informe e, teme, sempre meno desiderabile.

Di seguito un video in cui vengono spiegate in modo spiritoso e malizioso le virtù di questo tipo di reggiseno.

Annunci

Informazioni su laura

rinunciare all'animosità significa diventare liberi

8 Risposte a “Reggiseni sexy per madri in attesa”

  1. Certo che lui è decisamente notevole…

  2. I miei reggiseni premaman erano dei veri e propri “spinnaker”. Giganteschi! La misura non era più definita in numeri ma in lettere: coppa H!!!! Vale a dire un ottava!
    (E, beffa delle beffe, non sono mai riuscita ad allattare i miei figli nemmeno per un giorno. Ero una MUCCA ASCIUTTA come mi chiamava l’ostetrica di reparto del S. Paolo di Milano).

    Tanto che una volta, parliamo del 1997, la mia amica Lea chiamò i Conigli per farmi fare uno dei loro consolatori “STAI SU!” proprio perché, incinta di 5 mesi, non riuscivo a trovare un vestito premaman che mi entrasse non a causa del pancione, ma del mio seno gigantesco.
    Un Ruggito di ALicE ante litteram!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: