L’antica farmacia della certosa di Trisulti

Ho visto un’opera di Filippo Balbi, pittore napoletano dell’Ottocento, nel chiostro michelangiolesco di Santa Maria degli Angeli a Roma. Mi ha molto colpito per il soggetto, il frate Benedetto Ricciardi, per il grande realismo e per l’interessante costruzione prospettica. Egli è stato ritratto accanto a uno scaffale pieno di oggetti che evidentemente lui usava nel suo quotidiano: dei libri, un candeliere, il flagello, gli occhiali pince-nez, del pane e molto altro. Guardando il dipinto si ha l’impressione di trovarsi a tu per tu col frate, immersi nel suo mondo.

Illustrandoci il dipinto la nostra guida Stefania Ponti ci ha dato l’impulso per andare alla ricerca di altre opere del Balbi in quel posto pieno di fascino che è la certosa di Trisulti, a pochi chilometri di Alatri, in Ciociaria.

Qui, oltre agli ampi spazi con portici, fontane, vasche e statue, e naturalmente alla chiesa abbaziale di San Bartolomeo, ricca anch’essa di lavori del pittore, abbiamo potuto visitare una straordinaria farmacia risalente al 18° secolo, con arredi, scaffali e vasi originali.

Strutturata in tre ambienti posti su due livelli, ha le pareti e le volte completamente affrescate dal nostro con grottesche in stile pompeiano e trompe l’oeil di diversi soggetti, tra cui spicca la nostra vecchia conoscenza il frate Ricciardi, all’epoca direttore della farmacia. Notevole anche una pendola con un dipinto posto sopra il quadrante.

La farmacia si affaccia su un rigoglioso giardino con siepi di bosso scolpite in varie forme che un tempo era l’orto botanico dove i frati coltivavano le erbe curative.

A questo punto non resta altro che far partire la visita virtuale.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Informazioni su laura

rinunciare all'animosità significa diventare liberi

6 Risposte a “L’antica farmacia della certosa di Trisulti”

  1. grazie a Laura per la messa a disposizione di queste belle foto, che rendono, almeno in parte, ragione dei dipinti di Balbi e dei due luoghi citati.
    oltre a S. Maria degli Angeli, merita senz’altro una gita la splendida Abbazia di Trisulti, a 850 mt, in Ciociaria. immersa in bel paesaggio boschivo, ricco di fioritura primaverile, offre una bella chiesa, ma soprattutto la pregevole farmacia descritta dalla nostra blogger!

  2. per mia fortuna io conosco molto bene la farmacia della certosa di trisulti..è senz’altro un opera di cui vado fiera dato che è una delle tante bellezze del mio paese COLLEPARDO…non sminuite questo piccolo centro dicendo che queste opere si trovano vicino ad Alatri! la certosa di trisulti e tutte le sue splendide opere e attrazioni fanno parte del comune di Collepardo, comune ricco di tante altre mete turistiche, di cui noi collepardesi andiamo molto fieri!

  3. Hai proprio ragione Cristina. Collepardo è un posto delizioso e hai ragione a esserne fiera. Ci sono anche delle grotte bellissime. Giusto?

  4. mi sembra una questione “collegattopardesca”: cambia tutto, per non cambiare niente 😆

  5. forse il mio commento sembra un po troppo “patriottico” ma da Collepardese vorrei che le persone conoscessero il vero piccolo paradiso della Ciociaria! ci sono le gotte, il pozzo d’antullo, la certosa, tanti bellissimi sentieri per chi adora le passeggiate in montagna e un bel centro storico che visto dall’alto, dal nostro monte Rotonaria ha la forma di una chitarra..Collepardo ha molto da offrire, forse è poco valorizzato..questo è il suo problema…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: