Quegli avvoltoi del Mossad

Il Mossad, come sapete, è il servizio segreto israeliano. L’avvoltoio in questo caso non sta a indicare altro che l’uccello in carne, penne e ossa.

Il poveretto se ne volava bel bello sui cieli mediorientali, quando ha avuto l’ardire di passare sopra l’Arabia Saudita. Apriti cielo! è proprio il caso di esclamare. È stato catturato e fatto prigioniero dalle autorità saudite con l’accusa di essere un agente del Mossad, uno spione insomma. La sua colpa? Avere legata a una zampa una targhetta con su scritto “Università di Tel Aviv”. Chiara dimostrazione, secondo la stampa locale, di un piano sionista che prevede l’addestramento di uccelli a scopo spionistico.

Nessuno, ovviamente, ha pensato a un innocuo studio sui percorsi migratori di questi volatili. D’altro canto, il mese scorso il governatore del Sinai meridionale aveva suggerito che lo squalo che ha ucciso una turista a Sharm-el-Sheikh fosse stato liberato intenzionalmente dal Mossad per sabotare il turismo in quell’area.

Annunci

Informazioni su laura

rinunciare all'animosità significa diventare liberi

19 Risposte a “Quegli avvoltoi del Mossad”

  1. Mi ricorda i metodi della caccia alle streghe nel Medioevo / Rinascimento.
    Una strega si riconosceva perché aveva sulla pelle il marchio del demonio.
    Se NON ce l’aveva, allora ERA una strega, perché lo aveva nascosto!…

  2. Ciao Diaccaerre! Bentornato e buon anno.
    Complimenti! Non c’è nulla da eccepire sul tuo primo commento del nuovo anno!

  3. Grazie, e bentrovate anche a voi. In vacanza ero a casa di mammà, con un vecchio computer che non mi permetteva di visualizzare quasi nulla. Le ferie sono belle, ma l’astinenza elettronica stava diventando pesante 😉

    • Sospettavamo la vacanza “materna”! Ma una bella chiavetta USB con collegamento 3G?
      Ormai sono totalmente schiava del web e ci sono cascata anche io. A dispetto del disprezzo che nutro nei confronti di TUTTE le compagnie telefoniche!

  4. Anche a me è piaciuto il commento di dhr: se avevano il marchio sulla pelle, erano streghe perché era il marchio del demonio, se non ce l’avevano, allora erano streghe perché l’avevano nascosto.

    Quando si decide di condannare qualcuno in base a pregiudizi e allucinazioni collettive, non c’è modo di scamparla.

    Leggevo giusto ieri sulla peste del Trecento, in cui gli ebrei vennero accusati di essere untori, nonostante il bacillo fosse stato portato da topi presenti sulle navi che provenivano da Costantinopoli, e gli ebrei si ammalassero e morissero di peste esattamente come tutti gli altri.

    Quando si dice “niente di nuovo sotto il sole”!

  5. >nonostante (…) gli ebrei si ammalassero e morissero di peste esattamente come tutti gli altri

    In versione aggiornata, circolava voce che il Mossad il 10 settembre 2001 avesse avvertito tutti gli ebrei che avevano l’ufficio dentro le Torri Gemelle di restarsene a casa, il giorno dopo: nessuno di loro sarebbe morto nell’attentato.
    Balla colossale, perché tra i “pellegrini” che vanno a Ground Zero a ricordare le vittime ci sono anche ebrei, appunto.

    Tra qualche secolo usciranno i cartoni animati con le mirabolanti imprese del Mossad, come oggi quelle dei ninja 😆

  6. Superjew!
    😀

  7. Ma ti stupisci che gli arabi possano credere queste cose?
    Del resto, i cristiani credono che gli ebrei abbiano corna e coda (e non dico credevano, ma credono, visto che i casi sono recentissimi)…
    Gli arabi, che insegnano all’Università di Baghdad che la terra è piatta, credono anche a questo:

  8. Questo fa capire come inventano le cose:

  9. Ricordate Mohammad Al Dura?
    Pure quella l’hanno inventata, e DUE PROCESSI in Francia hanno dato ragione a Karsenty che accusa il giornalista, che impiega come cameramen militanti palestinesi come TUTTI i giornalisti stranieri, di aver tagliato e inventato il tutto.
    Questo A PARTE le inchieste fatte dall’esercito israeliano che confermano che NON È POSSIBILE che siano stati i nostri soldati a sparare.
    Ma chi VUOLE credere a queste cose, crede, cosí come chi NON VUOLE AFFRONTARE I FATTI sostiene che ci sono “documenti” da entrambe le parti di mostruosità e crimini terroristici.

  10. Del resto, prima o poi anche in Italia dovranno svegliarsi, visto che gli arabi stanno cominciando a occuparsi dei “popoli della domenica”, come promesso nel loro proverbio comunissimo: “Prima [ci occuperemo di] il Popolo dello Shabbath, poi [di] quelli della Domenica”

  11. E non è finita qui. Ho appena letto questo, ma non riesco a credere che qualcuno possa davvero prestarci fede, persino se fosse una barzelletta non farebbe più ridere!

    Leggete qua:

    http://affaritaliani.libero.it/cronache/ruby_mossad_cospirazione_berlusconi250111.html

  12. Beh, come direbbe il padre di un mio amico: “why not?”…
    Lui, nato e cresciuto a Brooklyn da piccolo era chiamato dai bambini suoi vicini per la strada “mazzacristo”…, quindi, essendo stati capaci d’inchiodare dio, di dissanguare bambini cristiani per duemila anni senza mai farci cuccare sul fatto per farci le azzime, di appestare l’Euroa e avvelenarne i pozzi, di scatenare la Rivoluzione Francese, quella Bolscevica, la II Guerra Mondiale, fino a far cadere le Torri Gemelle, non vedo proprio che cosa ci sia di cosí difficile nel reclutare una troietta araba per fregare Berlusconi… Basta che non mi dicano che la Ruby è un’Ebrea Marocchina: TROPPO SCORFANA per esserlo!
    :-))

    • Ineccepibile, HaDaR: duemila anni di antisemitismo in poche righe. Non dovrei essere io a dirlo, ma sull’ultima frase sono d’accordissimo con te. Incredibilmente 😉

  13. Dopo l’avvoltoio-spia e lo squalo-spione ci si mette anche la spia travestita da grande pellicano bianco!

    Questa volta lo sfortunato pennuto è rimasto impigliato in una rete di un pescatore sudanese che invece di avvertire le autorità locali, ha scritto all’indirizzo email (tedesco) riportato sulla targhetta. Ciò ha consentito il recupero del GPS da parte degli studiosi israeliani, di tutti i dati relativi alla migrazione di questa specie dichiarata a rischio di estinzione.

    Come dire: tutto bene quel che finisce bene!

    http://www.jpost.com/MiddleEast/Article.aspx?id=235919

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: