Sono gli psichiatri i medici più pagati da Big Pharma. Negli USA

Un accordo stilato tra il Dipartimento di Giustizia USA e le sette principali aziende farmaceutiche ha stabilito che queste ultime devono rendere noti i nomi dei medici a cui elargiscono denaro. Dal 2013 si aggiungeranno altre settanta aziende.

Tutti i dati relativi sono stati analizzati e diffusi da ProPublica, un gruppo di giornalisti investigativi che hanno operato in collaborazione con altri media.

Per cominciare, le voci cui i pagamenti si riferiscono sono: conferenze, consulenze, pasti e viaggi.

È stata poi elaborata una classifica dei medici che nei precedenti 18 mesi avevano ricevuto più di 100 mila dollari che sono stati raggruppati per tipo di specializzazione. Indovinate chi è risultato al primo posto. Ve lo dico io: gli psichiatri. Secondo alcuni questo può essere un riflesso dell’elevato numero di prescrizioni relative ai farmaci psichiatrici. Tanto per dare un’idea, nel 2009 negli Stati Uniti, secondo l’ IMS Health, gli antipsicotici sono stati in cima alle vendite rispetto a tutte le altre classi, per un ammontare di spesa di 14,6 miliardi di dollari, per non parlare degli antidepressivi, ormai prescritti a go go anche da noi persino dai medici di base, per i quali si sono spesi quasi 10 miliardi di dollari, su un totale di 300,3 miliardi per tutti i medicinali.

Ovviamente, i “Doctor Dollar” che hanno accettato di farsi intervistare hanno tenuto a sottolineare che il denaro ricevuto non ha obnubilato in alcun modo il loro giudizio a discapito della salute dei pazienti. Tuttavia, Carol Bernstein, presidente dell’American Psychiatric Association, ritiene che questa massiccia azione del marketing farmaceutico influenzi inevitabilmente i medici nelle loro prescrizioni. E se lo dice lei…

Annunci

Informazioni su laura

rinunciare all'animosità significa diventare liberi

Una Risposta a “Sono gli psichiatri i medici più pagati da Big Pharma. Negli USA”

  1. “ritiene che questa massiccia azione del marketing farmaceutico influenzi inevitabilmente i medici nelle loro prescrizioni”…
    questo è il grave problema! anche in Italia manca una informazione scientifica indipendente: il Servizio Sanitario, le Aziende sanitarie ne sono consapevoli ma, anche per grave ristrettezza di risorse, non sono in grado di strutturare un’organizzazione che dovrebbe contrastare quella capillare delle Case farmaceutiche…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: