Il ruggito di ALicE: il Coniglio censurato

Ieri al Ruggito del Coniglio il tema della trasmissione era: “a casa del nemico“. Mi è venuto in mente un episodio da raccontare che mi sembrava molto carino.

Chiamo il numero verde… E’ libero, ma riaggancio subito: in realtà forse il tema non è proprio adatto alla radio… mi vergogno un po’… Poi però mi dico: ma no, in fondo è gente di spirito. E tanto mica si va subito in diretta: bisogna prima raccontare la storia alla redazione! Richiamo. Di nuovo libero. E’ un segno del destino.
Mi risponde una delle segretarie di redazione, una voce di donna… siciliana.

Pròòòònto, Buongiòòòrno, è il Ruggito dèl Còniglioooo!


Buongiorno, sono ALicE, chiamo da Roma. Vorrei raccontare un avventura a casa del nemico successa a mio marito. E comincio a raccontare:  – Dunque mio marito, a causa di un problemino che aveva.. ehm… ehm… sul pene, dovette andare da un dermatologo. Prese appuntamento alla ASL di Milano, dove vivevamo allora… Il dottore cominciò a visitarlo, e, calate le mutande, prese in mano “la situazione” e…

La sicula subbito mi femmò!

– ALicÈEEE… nòn si può assolutamente diiiire in radio… Anche se l’hai vestita carina… nòooo, nòn si puòooo!!!

Vabbè, le dico, peccato perchè era carina… Così riaggancio tutta abbacchiata, e anche un po’ vergognosa. Certo che grezza che ho fatto… Chissà cosa avrà pensato la bacchettona di me… Speriamo che non mi abbiano riconosciuta!!!! E  tutto sommato la storia non aveva nulla di volgare, anzi, ci stava a ciccio! Sentite il seguito e giudicate voi stessi: …

Dunque dove eravamo? Ah, gia! Il Marito mette il suo pisello (tanto non siamo in radio!) materialmente nelle mani di questo dermatologo della ASL, il quale, osservando la sua circoncisione gli chiede:

– Sei ebreo?

E il marito timidamente risponde di si… Certo la situazione era già imbarazzante di per sé…

A quel punto il dottore con voce di ghiaccio e il pisello del Marito sempre nella mano gli dice:

– IO INVECE SONO PALESTINESE!

VUUUUUMMMM!

Di colpo il pisello del Marito si ritrae come fosse la testolina di una tartaruga nel suo guscio.

Sarà stata la paura, sarà stata la tensione, sarà stato l’imbarazzo o un primordiale istinto di conservazione… Fatto sta che mai un pisello si è ritirato così velocemente… piccino piccino, come se fosse stato immerso in acqua ghiacciata!!!!

Povero Marito… in fondo non so se sarebbe stato meglio sottoporlo al pubblico ludibrio dei Conigli, o a quello del Blog… Come casca, casca male!

Annunci

11 Risposte a “Il ruggito di ALicE: il Coniglio censurato”

  1. Al(ic)e! Ammesso che gli aneddoti “càpitano”, per definizione, e quindi non ce li cerchiamo da soli… tu però sei una bella catalizzatrice!

    😀 😀 😀

    Personalmente potrei essere “preso” (perlomeno, una parte di me) per ebreo, causa un’operazione chirurgica avvenuta all’età di circa 20 anni. Unendo il certificato di battesimo, e la testa di Buddha autentica da Angkor Vat esposta sulla scrivania, e Maometto citato nelle pagine della Divina Commedia e della Gerusalemme Liberata, anch’esse sulla scrivania… non è vero che non c’è più religione, ce n’è troppa 🙂

  2. P.s. se poi guardiamo anche le foto che associ ai tuoi articoli… Ma come tte vengono??

  3. Ma tuo marito legge il blog??

    se già lo ha letto ti prego raccontaci la sua reazione!!!!

  4. Certo che lo legge… In verità stamattina lo leggeva dal suo Ipod mentre stavamo facendo colazione e sghignazzava divertito… Però oggi a ora di pranzo mi ha detto che per par condicio si aspetta che le mie due “socie” raccontino altrettanti aneddoti riguardanti i loro consorti… E mi ha fornito anche parecchie idee sulle quali potrebbero lavorare!

    E comunque in fondo è una persona di spirito… Non potrebbe essere altrimenti stando con me!
    😉

  5. Poverino il Marito! Si è poi riusciti a ripristinare una ehm situazione almeno accettabile? Digli di non rispondermi “mandami tua sorella”, perché gliel’abbiamo già mandata.

  6. 😀 😀 😀 😀 😀

    ma siete veramente matte!

  7. ….non capisco perché tu abbia sempre scritto marito con la M maiuscola….forse per “addolcire la pillola”?? Potevi anche chiamarlo “Gianni caro”!
    La foto è davvero raccapricciante….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: