Vibratori e pubblicità

Quando si vuole lanciare un nuovo prodotto cosa c’è di meglio della pubblicità TV? Ma se l’azienda è la Trojan e il prodotto Tri-Phoria, un vibratore, sorge qualche problema. Il rischio è che gli spot, ammesso che vengano accettati, siano trasmessi in piena notte.

I responsabili della campagna negli USA hanno quindi scelto la strategia di mostrare i progetti ai responsabili della pubblicità delle diverse reti, di ascoltare i loro suggerimenti e di andare incontro alle loro richieste. Tra queste, il divieto di usare la parola “vibratore” e di mostrare l’oggetto. Come ne sono usciti i pubblicitari? Con l’immagine di una donna intrappolata nel traffico e una asettica voce fuori campo che dice: “La vita ti stressa? Vuoi un po’ di divertimento? Novità da Trojan, un marchio di fiducia. Gli effetti collaterali di Tri-Phoria possono essere grida di estasi, calore improvviso e intense ondate di piacere”. Nello spot il vibratore viene chiamato “personal massager”. Risultato: già da settembre alcune reti via cavo hanno cominciato a mandare in onda la pubblicità durante il giorno e in prima serata.

Secondo l’azienda, le campagna Tri-Phoria è la più estesa mai realizzata per un vibratore; per essa sarebbero stati investiti non meglio quantificati “milioni di dollari”.

Il prezzo del vibratore è di 40 dollari, si può acquistare per ora solo sul sito della Trojan (se qualcuno fosse interessato a provare l’oggetto e verificarne i pregi; naturalmente fateci sapere), ma l’azienda si aspetta di riuscire a metterlo in vendita nei normali circuiti distributivi già dal 2011.

Qual è il target di questo strumento? Non mi dite che siete così antichi da pensare che siano solo le donne single, magari un po’ attempate, che cercherebbero con questo ausilio di sperimentare un piacere solitario! Secondo studi finanziati dalla Trojan e pubblicati sul Journal of Sexual Medicine, il 52% delle donne e il 44,8% degli uomini hanno usato vibratori, e il 40,9% delle donne e il 40,5% degli uomini hanno riferito di averlo fatto insieme ai partner.

Annunci

Informazioni su laura

rinunciare all'animosità significa diventare liberi

Una Risposta a “Vibratori e pubblicità”

  1. Trojan… cavalli che si insinuano di soppiatto…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: