Pubblicità al cinema: novità in arrivo

Noi amanti del cinema in sala siamo considerati una miniera d’ora non ancora sfruttata appieno. Almeno è quello che pensano alla Screenvision, l’azienda statunitense che distribuisce la pubblicità nei cinema.

Avete presenti quegli orribili spot che vengono proiettati prima del film, sempre al massimo del volume, evidentemente per scoraggiare qualunque chiacchiera che distrarrebbe dai consigli per gli acquisti? Tra l’altro, una volta l’orario di inizio che veniva comunicato da ciascun cinema corrispondeva esattamente all’inizio del film. Tutto il resto, pubblicità e anticipazioni cinematografiche, veniva mandato prima e se lo sorbettavano solo i masochisti o quelli sempre in anticipo o chi aveva l’ansia di non trovar posto. Da un po’ di tempo invece il film comincia regolarmente più tardi per costringere i malcapitati spettatori a essere travolti da quel che non si aspettano né vogliono.

Questa lunga premessa per segnalare che qualcosa cambierà e, come sempre più spesso accade, non in meglio. La suddetta Screenvision, infatti, ha annunciato l’intenzione di incrementare il settore e rendere la pubblicità più attraente, al punto che la gente “entri prima nel cinema proprio per non perdersela”. L’idea è rinnovare completamente il modo di presentare il messaggio, farlo diventare più creativo e coinvolgente, fino a creare una sorta di interattività col pubblico in sala. Per esempio, offrendo buoni sconto scaricabili con gli smartphone solo stando in sala, o facendo scegliere alle persone le date di tour musicali utilizzando sms. Tutto questo dovrebbe partire a settembre negli Stati Uniti, ma se dovesse funzionare c’è il rischio che la moda dilaghi anche da noi. E allora si salvi chi può! Oltre all’audio insopportabilmente, alto dovremmo sopportare anche il vocio di chi si agita e smanetta il cellulare, illudendosi di contare qualcosa di più di una mucca da mungere, di un consumatore da spremere.

Annunci

Informazioni su laura

rinunciare all'animosità significa diventare liberi

4 Risposte a “Pubblicità al cinema: novità in arrivo”

  1. E il Teatro, allora? Il Teatro perennemente in crisi economica? “Essere o non essere… per tutta l’estate, ricariche gratis e parli con chi vuoi!… questo è il problema… Dormire, forse sognare… la carezza naturale del materasso in lattice”.

  2. E’ bello iniziare la giornata con una risata! Grazie diaccae’!

  3. Bei tempi, quando la pubblicità veniva spacciata per film d’autore e a noi figli veniva promessa come premio quotidiano se ci eravamo comportati bene.

  4. A quei tempi ERANO opere d’autore. I più importanti registi si sono cimentati nella pubblicità, senza contare i grandi attori italiani che ne erano protagonisti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: