Famiglia Cristiana e la famiglia che non c’è

Ieri, di buon mattino, ascoltavo Radio2. I due “spostati” mi avevano fatto sorridere in più occasioni, il giornale radio non era ancora iniziato e quindi ero proprio di buon umore. Per quanto si possa esserlo verso le 6.30 del mattino. Parte la pubblicità e sento lo spot di Famiglia Cristiana. Lì per lì rimango interdetta senza riuscire a focalizzarne il motivo, ma intanto il buon umore era passato. Fortunatamente, si fa per dire, dopo il GR2 c’è ancora un blocco di pubblicità e tra queste di nuovo quella di Famiglia Cristiana. Questa volta sono preparata, attenta e riesco a trascriverne il testo. Eccolo.

Squilli di telefono, segreteria telefonica che parte. La voce di donna è gelida, ma moooolto più di quello cui siamo abituati, e quel che dice è agghiacciante: “Risponde la segreteria telefonica della famiglia. Visti i tempi qui non c’è più nessuno. Lasciate un messaggio, ma molto probabilmente non verrà ascoltato”. Claim finale, voce argentina: “Famiglia Cristiana, dove la famiglia c’è”.

Ora, bisognerebbe far sapere a queste persone che non hanno il monopolio della famiglia, la quale vive, cresce, si arricchisce anche al di fuori dell’egida di Famiglia Cristiana e di quel che essa rappresenta. Se poi lo spot vuole rappresentare un grido di dolore per la caduta di valori che pur si osserva, mi chiedo come ciò si coniughi con le indicazioni di voto pervenute alle ultime elezioni a favore di uno schieramento che fortemente ha contribuito al degrado culturale e che si è mostrato del tutto latitante nel campo delle politiche sociali in difesa e salvaguardia della famiglia.

Annunci

Informazioni su laura

rinunciare all'animosità significa diventare liberi

3 Risposte a “Famiglia Cristiana e la famiglia che non c’è”

  1. Tra gli slogan politici lanciati negli ultimi anni dal mondo cattolico ci sono “Più famiglia” e “Famiglia 6 priorità”. Da mesi rimugino che la soluzione ai problemi dell’Italia sarebbe proprio l’opposto: MENO famiglia / familismo.
    Questo è il Paese che Primo Levi definiva “affettuoso-mafioso”, parola unica, con il trattino in mezzo, perché sono solo i due lati della stessa medaglia. Se qualcuno dice “quanto sono simpatici gli italiani! Peccato che, chissà perché, hanno la malavita organizzata” significa che non ha capito niente…
    Altro effetto: qui per trovare lavoro si deve piatire la “buona parola” di un parente, amico, amico di un amico, amico di un parente…

    Meno famiglia.
    Meno.

    Ma non accadrà mai, per motivi storici secolari. Vedi Ernesto Galli della Loggia, “L’identità italiana”, Il Mulino, 1998

  2. Ma allora non è vero che a forza di veline e di “tette e culi” in TV a tutte l’ore si fa il “partito del’amore”, che conduce alla famiglia? 🙂
    Poi, se per giunta la famiglia la si protegge con le scorte…

    Ah, no… dallo studio mi comunicano che quelle erano le “escort” …ma mi dicono dallo studio che non vuol dire scorte, ma “di scorta”…
    :-))

  3. Non se ne può più.
    Prima per sposarti devi fare un corso prematrimoniale così approfondito che te la cavaresti più facilmenete con un corso universitario di morale cristiana. Poi una volta sposato lo puoi fare solo per procreare (e guai a chi lo fa fuori della sacra unione e magari proteggendosi dalle malattie sessualmente trasmesse!)
    Finalmente hai fatto i figli e ti viene voglia di mandarli agli scout o a catechismo. E lì scopri una serie di nefandezze operate a loro danno proprio dai custodi della sacra morale.
    A questo punto ti soccorono i mass media tranquilizzandoti e facendoti sapere che nulla è vero. Possiamo avere fede, non si tratta che dell’ultimo complotto ebraico. Insomma non è pedoflia, è solo l’innata malevolenza di quelli che Giovanni Paolo II aveva già definito “fratelli maggiori”.
    Insomma, per ricavare l’impressione di essere continuamente presi per il…naso non mancava che la surreale pubblicità di Famiglia Cristiana!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: