Il ruggito di ALicE: manomissioni

Ogni mattina andando in ufficio mio marito e io ci sintonizziamo su radio due mentre va in onda “Il ruggito del coniglio”, la trasmissione condotta dai simpatici Marco Presta e Antonello Dose. Con la loro ironia e il loro spirito sagace, partendo da qualunque notizia dei giornali, o delle agenzie, traggono dei divertenti spunti di discussione sui quali interrogano anche il pubblico da casa, chiamato a raccontare la propria esperienza.

E non appena l’argomento del giorno viene “lanciato”, mi capita di ricordare episodi che mi hanno coinvolto e che mi va di condividere. Così, nell’imbarazzo di mio marito, mi trovo a comporre velocissimamente il numero, e quindi a prendere la linea.

Una delle prime volte si parlava di manomissioni. Su istigazione delle mie “socie” ve lo faccio ascoltare, cosicché ALicE si sveli più di quanto non fosse sua intenzione.

Annunci

3 Risposte a “Il ruggito di ALicE: manomissioni”

  1. Che voce carina che hai!!! 😀

    Comunque l’episodio che hai raccontato me ne ha fatto venire alla mente un altro, quando a mia madre facevamo uno scherzo esattamente il contrario di quello da te descritto.

    Mia sorella aveva registrato dalla radio su un audiocassetta il segnale orario di mezzogiorno, e appena mia madre si distraeva un attimo, e magari erano le dieci di mattina, passava dalla radio al registratore e partiva il segnale orario di mezzogiorno: quanto ci divertiva sentirla schiamazzare “Oddiooooo!!! E’ già mezzogiornoooooo!”, totalmente in preda al panico 😆

  2. Molto bastarde! Ma molto carino lo scherzo! Povera mamma!

    Per quanto riguarda la mia voce, stavi scherzando? Avevo un mal di gola tremendo ed ero quasi afona.
    Purtroppo la mia voce (vera) è quella del filmato dei carciofi alla giudia!

  3. Credo che su quello, avendo visto il filmato in ufficio, dovetti togliere l’audio.

    Per quanto riguarda la mamma, noi saremo bastarde, ma lei ispira: ci è cascata tutte le volte che gliel’abbiamo messo, mica una sola! Dai, come si fa a non mettere in mezzo una persona così’? Magari un giorno ci pentiremo… ma per ora no! 😆

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: