Orfani di E.R.

er

E così è proprio finita. Si è chiuso con l’ultimo episodio della quindicesima serie un telefilm storico, secondo me tra i migliori, se non il migliore. Fondeva le vicende dei pazienti portati in precarie se non drammatiche condizioni al pronto soccorso (E.R. appunto Emergency Room) del Cook County General Hospital di Chicago con le storie delle persone che lì lavoravano. Il tutto con ritmi serrati, montaggi sapienti, movimenti frenetici di camera a mano e dolci interminabili piani sequenza.

L’ultima serie, poi, è stata pensata come un regalo per gli affezionati, una festa d’addio alla quale hanno partecipato anche protagonisti ormai fuori da tempo sia in ritorni che in flashback.

È normale emozionarsi vedendo un telefilm? Mi è successo talvolta, ma nelle ultime puntate è accaduto spesso. Veder apparire “Ciccio” Mark Green, alla cui morte straziante sulle languide note di Somewhere over the rainbow nella versione di Israel Kamakawiwo’ole avevamo assistito singhiozzando, mentre accoglie l’arrivo di un ambulanza col figlio dell’attuale responsabile del pronto soccorso, è stato un colpo. Come reincontrare un vecchio amico che ci è molto mancato. Anche con un po’ di pelle d’oca. Esagero? In fondo è solo finzione? Ogni emozione ha la sua dignità.

E la puntata con Doug Ross, il pediatra playboy, un George Clooney più adulto ma ancor più fascinoso di allora, con un’aria più responsabile ma col suo sorriso sornione di sempre? Un gran bel vedere. E anche un leggero tocco alla Lelouch, coi personaggi che si sfiorano ripetutamente senza sapere l’uno dell’altro in attesa dell’incontro fatale. Mi riferisco a Ross che sa che il rene di un suo giovane paziente è stato impiantato a un medico, ma ignora che si tratta del suo vecchio collega Carter. Tra l’altro, questa puntata vedeva la partecipazione straordinaria di un’altra grande star come Susan Sarandon nei panni della nonna che deve decidere se dare il consenso alla donazione degli organi del nipote.

Insomma, storie ben scritte e interpretate, personaggi ben caratterizzati, humour, cinismo, emozioni, drammi e commedie, amore e anche un po’ di (casto) sesso. Non ci hanno fatto mancare proprio niente. Ci mancheranno.

addioER

Annunci

Informazioni su laura

rinunciare all'animosità significa diventare liberi

3 Risposte a “Orfani di E.R.”

  1. ho sempre snobbato qualsiasi telefilm, salvo il Tenente Colombo o poco altro intorno all’ora dei telegiornali, pensando che fossero cose leggere e poco interessanti, soprattutto per una scarsa frequentatrice della tv.
    sono colpita dai commenti di Laura, precisi, acuti, ….
    e quindi devo concludere che, come ci sono storie lette, ascoltate, viste al cinema, che curano, o che mettono allegria, o che sprizzano vitalità o depressione, così ci sono anche telefilm, e fumetti, ecc…. che esercitano analoghe suggestioni ed emozioni!

  2. Persone ben più competenti di me hanno affermato che oggi il miglior cinema viene espresso proprio dalla serialità statunitense. Non a caso registi importanti, Tarantino, Spike Lee e molti altri, hanno diretto episodi di varie serie. Per non parlare delle guest star che hanno arricchito episodi e di attori famosi che ne sono stati protagonisti. Per esempio, Glenn Close in Damages e la fantastica Sally Field in Brothers & Sisters. Insomma, tutto un mondo da approfondire, se solo avessi più tempo.

Trackback/Pingback

  1. Julie & Julia: Un film da leccarsi i baffi « Il Blog delle Ragazze - 28 ottobre 2009

    […] esperienza e dalla lunga carriera (Il diavolo veste Prada, ma anche i primi e gli ultimi episodi di E.R. dove era il dottor Moretti, responsabile del Pronto Soccorso). Di fronte ai loro fuochi […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: